Sei Nazioni 2017: spalti un po’ troppo vuoti, pancette e sguardi bui. Lo Zibaldone del primo fine settimana di partite

ph. Fotosportit/FIR

ph. Fotosportit/FIR

Mix di impressioni, spunti e post-it sparsi sul primo fine settimana da Sei Nazioni 2017. Tra uomini, donne, U20 e tifosi

Placcaggi alti: non doveva esserci tolleranza zero?

Inghilterra: la più brutta partita della gestione Eddie Jones? Probabilmente sì. Ma ha vinto contro una Francia tostissima piegata dalla panchina-monstre del XV di Sua Maestà. E poi la gara, contratta e fisica fino allo sfinimento non ha aiutato. L’impressione è che i Vunipola mancheranno non poco.

Francia: quadrata, cattiva, forse troppo prosa e poca poesia, ma se prosegue su questa strada sono pronto a scommettere che presto tornerà pure quella in abbondanza. A Twickenham ha perso per una questione di dettagli. Al posto loro sarei incazzato come nemmeno nella canzone di Paolo Conte.

Scozia: che non fosse più un rospo lo si sapeva ormai da tempo, ma che fosse pronta per assumere già il ruolo di regina non tutti lo potevano immaginare. Un primo tempo bellissimo, un secondo in cui ha concesso e sofferto senza però perdere la Trebisonda, una vittoria importantissima contro un’avversaria di rango come l’Irlanda. La prossima trasferta a Parigi ci dirà molto su una squadra e un movimento che hanno idee chiarissime su quello che va fatto.

Irlanda: annichilita a Murrayfield nei primi 40 minuti, poi raddrizza una gara che sembrava impossibile riprendere in mano e alla fine viene (giustamente) battuta. Sabato è attesa a Roma dall’Italia in una partita che sembra avere un solo risultato possibile, ma quella dell’Olimpico potrebbe non essere la gara giusta per capire davvero chi è in questo momento.

Italia: finché mantiene compattezza e disciplina è rognosa e anche pericolosa come vuole Conor O’Shea, se perde il bandolo della matassa tutto il gap tecnico viene fuori e non è certo colmabile in qualche settimana. Bene il primo tempo, male (malissimo!) il secondo, sotto quasi tutti gli aspetti. E il Galles è la squadra che al termine di questa prima giornata ha confermato di essere quella che sembra avere qualcosina in meno rispetto a tutte le altre nostre avversarie.

Galles: Vince largo dopo un primo tempo in cui sbatte inutilmente contro il muro italiano e in cui soffre parecchio. Ha la bravura e la capacità di scardinare le certezze azzurre, ma visto come si sono messe le cose non aver preso il bonus potrebbe rivelarsi più pesante di quanto non possa sembrare. Sabato attende a Cardiff l’Inghilterra, deve fare un salto di qualità se vuole competere con il gruppo di Eddie Jones.

Sergio Parisse: al di là delle sue parole nell’immediato dopo match (“Le partite durano 80 minuti ed noi nel secondo tempo abbiamo fatto le cose male. Abbiamo commesso errori banali, per non dire di peggio. Concedere ogni volta tre punti ad un avversario come il Galles ha consentito loro di prendere il largo”) raramente l’ho visto così rabbuiato ai microfoni.

La nazionale delle Ragazze: regalano fette di gara troppo ampie alle gallesi che ringraziano e vincono. Ct Di Giandomenico può sorridere perché atlete e gioco ci sono, ma quella di Jesi (belli gli spalti gremiti) è una occasione persa. Prossimo impegno domenica a L’Aquila contro l’Irlanda.

U20: partita di non facile interpretazione. Quella azzurra è di sicuro una squadra migliore rispetto agli scorsi anni ma è anche vero che hanno incontrato un Galles formato in gran nella sua annata “giovane”. Bene complessivamente gli avanti, nei trequarti paghiamo ancora dazio a problemi che arrivano da lontano.

Pubblico Olimpico: il comunicato FIR parla di 40.986 spettatori presenti. Vado a memoria e non vorrei sbagliarmi, ma credo che sia il dato più basso da quando l’Olimpico è diventato la casa della nazionale. Un dato che non deve essere ingigantito, non deve diventare un “caso”, ma nemmeno sottovalutato. Sarebbe l’errore peggiore.

Fischi a Mattarella: un presidente della Repubblica si presenta per la prima volta in uno stadio in cui si gioca una partita del Sei Nazioni e tu lo fischi? Ma che cosa hai in testa, la farina di grano duro?

La pancetta di Zebo: ma l’ho vista solo io? Ma l’ha sempre avuta?

CLASSIFICHE
Sei Nazioni
Galles 4
Scozia 4
Inghilterra 4
Francia 1
Irlanda 1
Italia 0

Sei Nazioni femminile
Irlanda 5
Inghilterra 4
Galles 4
Scozia 1
Italia 0
Francia 0

Sei Nazioni U20
Inghilterra 5
Galles 4
Irlanda 4
Scozia 1
Italia 0
Francia 0

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Sei Nazioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

86 risposte a Sei Nazioni 2017: spalti un po’ troppo vuoti, pancette e sguardi bui. Lo Zibaldone del primo fine settimana di partite

  1. mauro ha detto:

    Non così evidente, ma ultimamente si. Fa a gara con Coles su chi ha la tartaruga più appariscente.
    Fischiare Mattarella è il segno dei tempi e del fatto, peraltro testimoniato dai vari blog, che il popolo del rugby, in Italia, non è affatto diverso da quello di altre discipline perchè è fatto dalla stessa comunità oramai immalinconita dall’ascolto dei pifferi di tanti cialtroni frequentatori del Palazzo. Si fischia agli spettacoli e si applaude ai funerali. Pòra Italia….!
    Immagino che COS non lo farà, perchè sembrerebbe addossare le colpe ai singoli, ma qualche cambio io lo farei. Ma, soprattutto, chiamerei Zanusso che fit o non fit può garantirti una mischia vincente fino all’80’. Gli altri possiamo non considerarli compreso il comandante dei vigili ed insistere su tutti, ma CiccioTeo almeno in panca non lo si può non avere.

    • LiukMarrc ha detto:

      Son d’accordo anche io che qualche cambio sarebbe doveroso quantomeno provarlo, e d’accordo che probabilmente (sottolineo) non lo farà. Zanusso sta giocando troppo poco a Treviso per poter essere preso in considerazione temo, e qui sta l’errore di partenza (e vai a capire perchè)

  2. LiukMarrc ha detto:

    Il Galles visto ieri dubito farà risultato con gli inglesi se non si da una svegliata (ma qui ci mettiamo qualche piccolo merito nostro nell’averli imbrigliati un po’). Alla fine della fiera, rode tantissimo per le ragazze. Occasione persa è l’espressione più giusta, i maschi (sia under che over) alla fine sono molto meno competitivi dei dirimpettai.
    Da segnalare come le tre nazionali mettano assieme lo stesso numero di mete che il Galles maschile ci rifila in un tempo.
    I fischi a Mattarella non li commento, nè trovo una spiegazione (se non l’aberrante ignoranza del nostro popolo). Anche se, durante la partita, qualcuno mi faceva notare che magari erano rivolti al Presidentissimo federale, che sfilava al suo fianco… 😉

    • Ginger ha detto:

      In tal caso sarebbe stato ugualmente grave non trovi?

      • LiukMarrc ha detto:

        Fischiare il presidente federale? Posto che non sono un fan dei fischi, in ogni contesto (anche se fanno parte di ogni partita in ogni stadio di bene o male ogni sport), tu vedi motivi per cui la federazione (nelle vesti del suo massimo rappresentante) possa essere esente da critiche e contestazioni? Poi possiamo discutere sul tempismo e l’occasione…

      • AdG ha detto:

        Mah, LiukMarrc, io credo che Mattarella rappresentasse l’Italia in toto e Gavazzi l’italia rugbistica nel torneo internazionale più importante dell’emisfero Nord. Eletti ambedue con un sistema democratico dai rispettivi consessi elettivi. Fischiare loro significa fischiare se stessi. Detto questo, ognuno fischia e applaude chi gli pare, ma il senso civico e la buona educazione non si comprano al supermercato.

  3. AdG ha detto:

    Ieri Campagnaro, oggi Zanusso. E’ un modo strano di rispettare il lavoro degli altri. Comunque, se è vero che tutte le opinioni hanno la loro dignità è anche vero che i ruoli e le responsabilità vanno rispettati. Sinceramente invidio molto coloro che pensano che ci sia fuori dai 23 di ieri il crac che sarebbe stato in grado di cambiare le sorti dell’incontro con il Galles.
    Il torneo è lungo e , di solito per noi, in calando, vedremo se anche qui ci potrà essere un’inversione di tendenza.
    Personalmente penso che l’intervento di Mattarella sia una delle cose positive da annoverare di questa prima giornata. Molti non l’hanno pensata in questo modo, peccato.
    Se il piano tattico di O’Shea è condivisibile, io non saprei cos’altro suggerire, non resta che seguirlo e augurare a Lui e agli azzurri di continuare su questa strada.

  4. Hrothepert ha detto:

    I soli 40.000 dell’ Olimpico non devono diventare un caso, ma la presa di coscienza che, dopo 17 anni, con i risultati ottenuti, è finito l’ interesse del popolo di quelli col parruccone, che: “andare a vedere il Rugby fa…figo!!!”; che è giunta l’ ora di riportare la Nazionale in uno stadio più congeniale ad ospitare matches di Rugby; che questo campanello d’ allarme convinca sia la FIR, che i clubs a cambiare rotta ed ad operare finalmente per il bene del movimento, perchè, con il calo dell’ interesse per la Nazionale, calano gli introiti e con i soldi che genera il resto del movimento non ci viene nemmeno quel campionato alla “Viva il Parroco” che è l’ Eccellenza!!!
    Paolo, la prominenza addominale di Zebo aveva colpiti anche me, ragioniamola così, c’ ha fatto un gran favore, adesso potremo dire, a proposito delle nostre: “Se ce l’ ha un rugbysta, professionista, trequarti, 27enne, ce la posso avere anche io 50enne, oramai, sedentario!!! 😉 😀

    • Stefo ha detto:

      Condivido che i 40mila non devono essere un caso ma un campanello d’allarme si….e’ un pessimo risultato rispetto agli anni passati…soprattutto dopo la vittoria storica col SAF magari ci si poteva aspettare qualcosina di meglio…domanda pero’ visto che non ho controllato perche’ sapevo di non ppoter venire per l’Irlanda, quali erano/sono i prezzi? PErche’ in tempo di crisi diventa anche importante prezzare correttamente le cose.

      • Hrothepert ha detto:

        PREZZI BIGLIETTI SINGOLI 6 NAZIONI 2017
        Settore Intero Under16/Over65 Azzurro XV
        Monte Mario Top
        €95 €76 €81
        Monte Mario
        €70 €56 €60
        Tevere Top €85 €68 €72
        Tevere €60 €48 €51
        Tevere Parterre Sold Out per l’Irlanda
        €55 €44 €46
        Distinti
        €40 €32 €34
        Curve
        €30 €24 €25

      • Stefo ha detto:

        Medio alti mi pare ma non fuori di testa ma forse non ho pienamente il polso della situazione economica e quanto una persona con famiglia (o anche single) possa pendere in attivita’ ricreative come andare ad una partita.

    • Mr Ian ha detto:

      I numeri bassi secondo me son dati solamente dal fatto che si è giocato di domenica, pochi han potuto organizzare il week end romano, secondo me la partita al sabato incastra meglio per i tifosi italici. Ovviamente si sarebbe spostato il numero di qualche migliaio, niente di eclatante, ma sabato contro l Irlanda penso sarà differente. Ovviamente prezzi e risultati non aiutano…

      • Meridion ha detto:

        Sono d’accordo, premesso che credo il pubblico laziale sia sui 20mila il resto deve mettersi in viaggio e non è poco se il giorno dopo devi andare a lavoro.

      • malpensante ha detto:

        I vuoti c’erano già con il SA: se non si vince, il trend è quello. Riempire l’Olimpico era miracoloso e non scontato, e i miracoli o sono come quello di San Gennaro o finisce che ci si rivolga al santo più cool del momento.

  5. Stefo ha detto:

    Sei nazioni Maggiore:
    posto che alla prima partita tutte hanno pu’ o meno da registrare alcune cose e che vale un po’ come il rodaggio finale per fare il tagliando:

    Inghilterra: sui Vunipola prevedibile che la loro assenza sarebbe pesata, dimostrano pero’ di poter scavare a fondo per trovare una maniera per battere gli avversari, per quanto in difficolta’ li mettano…bestemmiero’ secondo qualcuno ma io non son convintissimo che Ford visto lo stato di forma non super di questa stagione debba essere il titolare.

    Francia: ha trovato un po’ di solidita’ ma resto dell’idea che in termini di qualita’ siano lontani dai loro tempi migliori, appena iniziano i cambi si vedono i loro problem. Aggiungo Vakatawa-Nakaitaci in attacco possono dare moltissimo e lo si e’ visto ma in fase difensiva sono tanta roba da supportare per il resto della squadra, specialmente i loro posizionamenti, l’Inghilterra non li ha puniti abbastanza anche eprche’ in difficolta’ sui bd non riuscivano a gicare palloni veloci per calciare negli angoli dove i due lasciavano tanto spazio….e Spedding non puo’ sempre metterci la pezza.

    Scozia: grandissimo primo tempo, grandissimo lavoro difensivo specialmente sui bd, bravissimi a giocare sui limiti di quello che l’arbitro concede…pero’ andrei piano con le celebrazioni…mi spaice ma non so quante volte troveranno squadre che regalano 40 minuti come l’IRalnda sabato, e non so quante volte troveranno una squadra di Schmidt che fa cosi’ tanti errori…vedi la meta sul lineouts roba che neanche a livello scolastico vedi piu’.

    Irlanda: primo tempo da non dimenticare e Joe avra’ gia’ ieri sera fatto una bella seduta di analisi coi giocatori, rientrano con gran caparbieta’ e la potevano anche portare a casa non avessero per me flirtato con l’idea di fare il punto bonus. LEggo vari de prufundis in giro ci andrei piano, alla fine dei conti non giocando un tempo praticamente, non giocando neanche il suo miglior rugby nel secondo, sbagliando parecchio in attacco in particolare sui lineouts dove non ricordo un disastro cosi’ da anni…beh nonostante tutto questo han segnato 3 mete come la celebrata scozia ed il Galles che le ha segnate contro una squadra che nel secondo tempo si e’ spenta…non mi sembra una cosa da sottovalutare. Certo c’e’ da lavorare e su 3 cose:
    Difesa: non da rivedere il ne carne ne pesce nelle salite e nel drift del primo temo
    Lineouts: io son sempre dell’idea che se manchi Toner sui lienout vuol dire che stai lanciando alla cazzo, ma forse rivedere il sistema di chiamate…gli scozzesi coi due Gray hanno due oepratori dei lineut eccelsi ma sembrava sapesseroa memoria cosa facevamo.
    Attacco: troppo poco incisivi quando allargavamo e non per colpa di Jackson che secondo me e’ stato uno dei migliori fallo finale escluso. Serve il coraggio negli offloads…vedasi Leinster.
    Ultima cosa: io penso sempre che prima la vinci poi pensi al colpo grosso, i 6 punti facili su punizioni lasciati nel primo tempo per andare in touche quando si era inc risi su quel set piece e’ da presuntuosi!

    Galles: l’avevo detto che non li reputavo cosi’ in crisi come li si vendevano, non son stati speldidi ma neanche cosi’ in difficolta’ come alcuni pesnavan/speravano. Non sono al top ma appena l’Italia e’ calata han piazzato i loro colpi, bravi al contrario dell’IRlanda a muovere il punteggio nel primo tempo con le punizioni invece che pensare di andare per il colpo grosso….io li ho trovati molto “squadra operaia” come si diceva un tempo, nella prima fazione, consci di qaunto l’ITalia stava facendo bene si son rimboccati le maniche e son stat utili piu’ che belli, poi una volta capito che l’avversario era alle corte han assestato l’uno-due del ko. Considerando che negli utlimi anni il Galles parte lento nel torneo per finire forte…occhio.

    Italia: detto tutto ieri, non motlo da aggiungere, il amteriale e’ quello che e’, pensare che COS trasformasse tutto in pochi mesi e’ come quando si pesnava al druido che aveva trovato tutte le soluzioni qualche anno fa. Si lavora sul futuro, l’ha detto senza mezzi termini, e non ha promesso nulla se non una squadra combattiva. Mi lascia perplesso solo il crollo subito ad inizio secondo tempo…solitamente avveniva intorno al 60mo (potrei togliermi qualche sassolino dalle scarpe su questo punto su certi argomenti ma si andrebbe fuori tema) ieri e’ avvenuto molto, troppo presto.

    Sei NAzioni U20:

    viste solo le partite di venerdi’. Galles secondo em con buon potenziale, Scozia con bel pack ed un bel 10 ma che non uccide una partita che domina contro un’Irlanda senza pack ma con gran cuore e spirito. Non vista l’Inghilterra ma ha rullato la Francia di brutto da quanto letto.

    Sei NAzioni Femminile:

    visti solo 20 minuti finali di Scozia-Irlanda…abbaim sculato alla grande…ma qua penso che tutti stiano lavorando molto con l’occhio ad Agosto ed al Mondiale.

    • frank ha detto:

      Secondo te con che spirito contrapposto scendono in campo le formazioni sabato all’olimpico? Sarà un match da 0-5 ?

      Immagino i verdi con la bava alla bocca e i nostri che non si raccapezzano dopo un uno-due subito alla partenza…

      • Stefo ha detto:

        L’Irlanda deve andare per i 5 punti ovviamente, ma non e’ detto che questo sia un bene per noi, potremmo forzare troppo e troppo presto, non prendere 3 punti facili per muvoere il tabellino come invece ha fatto il Galles ed andare in touche…e l’Italia non e’ per niente male sulla difesa di lineouts. L’IRlanda deve pensare alla aprtita di ieri del galles per me e giocarla sugli 80 minuti.
        Piccola nota personale, saro’ forse troppo romantico ma scondo me COS ha questa partita nel mirino nel torneo.

      • Stefo ha detto:

        Convinto invece che se la U20 la tiene nei primi 8, gioca di mishcia e maul possa vincere…

    • LiukMarrc ha detto:

      Su Ford la pensiamo in due così. Specie considerando che Daly sta giocando bene ed è un’opzione interessante sia al piede che in attacco (uno dei centri che da ala non sfigurano affatto), quindi ha senso metterlo in campo, ma non può lasciarmi fuori un Nowell cosi. Quindi spostare Farrell a 10 e Daly centro forse permetterebbe di prendere due piccioni con una fava.

    • Rabbidaniel ha detto:

      Sull’Irlanda, perfettamente d’accordo sui punti lasciati dalla piazzola, anche considerando che PJ si è consolidato al calcio e non è quello di 2 anni fa. Vittoria finale non impossibile, ma assai complicata. 5 punti all’Olimpico sono obbligatori e poi si vedrà.
      Quanto all’Italia, credo che ci si guardi un po’ troppo l’ombelico. COS, giustamente noti, ha quello che ha. Canna è stato studiato e ora i calcetti a scavalcare la prima linea di difesa non sorprendono più nessuno (fatto sta che uno è stato difeso dall’ala, mi pare L. Williams, rientrato apposta). Il lavoro è tanto e credo si sia fatto l’errore di sopravvalutare la vittoria coi Bokke, non tanto nella portata storica, quanto come “sanzione” di un livello superiore raggiunto.

  6. Mr Ian ha detto:

    non mi impressiona la pancetta di Zebo, in tutta la stagione ha fatto fior fiori di prestazioni che possono giustificare un pò di adipe in eccesso, peggio se facesse la fine di Weepu…
    Galles che si salva con l ingresso di Sam Davies, gioca più profondo di Biggar e questo consente a tutti i trequarti di ragionare un pò di più appena ricevono il pallone. Nel primo tempo un Galles troppo smanioso e che giocava troppo a ridosso della difesa italiana.
    La Scozia è stata fin troppo sfortunata negli ultimi anni, basta pensare alla punizione che non esce contro di noi, alla partita del mondiale…se gli inizia a girare a favore possono essere la Grossa sorpresa del torneo..
    Inghilterra rimandata alla settimana prossima, han vinto ma non mi hanno convinto, ho trovato Ford molto anonimo e soprattutto un Nowell in panca non lo terrei mai…
    Francia incoraggiante, più che bollicine quest anno sono un rosso di quelli pesi che colpisce forte in testa..
    Quanto all Italia ormai si è detto tutto, penso alle frasi di Mal di ieri, ogni nuovo Ct che arriva si ritrova sempre un Parisse invecchiato di 4 anni, non oso pensare al post capitano…una cosa però, che non si inizi a parlare degli arbitraggi, altrimenti saremo sul serio da gazzetta dello sport

    • frank ha detto:

      Personalmente l’arbitro non è stato eccelso, ma ha sbagliato da ambo le parti.
      Nel primo tempo in particolare non ho capito un paio di chiamate….una su mischia chiusa e una su azione di gioco.

      Sarà un mio limite.

  7. frank ha detto:

    Non è che Mattarella perchè è il PdR debba stare simpatico per forza. Io l’avrei fischiato? No.

    Posso provare a comprendere le motivazioni di una parte di quelli che lo hanno fischiato? Si.

    Per quanto riguarda il torneo: buono non aver lasciato al Galles il BO (piu’ per demeriti loro, alla fine della gara i nostri non c’erano piu’ con la testa), se non altro per rispetto della competizione.

    Abbiamo le tre vincenti a 4 punti (Inghilterra e Galles prevedibili, Scozia meno anche se io nella mia bolletta l’ho azzeccata 😉 ) e due buone perdenti a 1 grazie al BD.

    Poi la solita “Banda della Triade” (ex “Banda Brunel”) a 0.

    Tutto come al solito.

    • Hrothepert ha detto:

      @frank, posso capire le motivazioni che facciano stare simpatico od antipatico Mattarella, o qualsiasi altro PdR, ma in quel momento il ruolo del PdR esula da quelle che sono le implicazioni politiche e si riveste del significato del rappresentante della Nazione e del suo popolo, che omaggia uno sport, ed i due teams; siamo in democrazia e , finché si rimane nella legalità, si può manifestare la propria approvazione o meno a chicchessia, ma siccome, sempre perché siamo in democrazia, io ho la libertà di poter dire come quell’ inelegante gesto, in quella specifica situazione, sia, semplicemente, da…cafoni!!!

      • frank ha detto:

        Premetto che si puo’ essere grandi appassionati, tifosi, giocatori di rugby (o qualsiasi altro sport) e non per questo avere in simpatia le istituzioni (soprattutto quelle disfunzionali come quelle nostrane); detto questo, come tu giustamente sottolinei hai la libertà di pensare che chi ha fischiato in quel momento sia un maleducato (o beota, o buzzurro, o cafone, o un eversivo, come preferisci).

        E’ finito da un pezzo il tempo in cui bastava rivestire una carica formale per guadagnarsi il rispetto (reverenziale, spesso) del popolino.

        L’unica cosa è che bisogna stare attenti: in particolare il PdR è tutelato dalla previsione del reato di vilipendio nei suoi confronti.

      • Stefo ha detto:

        Come sepmre ho guardato il SB ieri notte e Lady Gaga “cantante” la cui musica trovo orrenda ha molto intelligentemente cantato contro Trump scegliendo come una delle canzoni “This Land is Your Land” nonostante fosse il Super Bowl ecc ecc…ed io la applaudo per averlo fatto, non ha ferito nessuno ma ha fatto valere il suo sacrosanto diritto di fare protesta politica. I fischi non sono ovviamente cosi’ raffinati ed intelligenti ma il diritto di protestare e’ un nostro diritto…per fortuna!

        PS: a me Mattarella non dispiace e non l’avrei fischiato.

      • frank ha detto:

        Stefo siamo d’accordo Mattarello è un buon diavolo in mezzo a quegli altri. Il problema è che il massimo rappresentante di un sistema che viene visto come marcio e corrotto nella sua interezza. Per cui, a torto o a ragione, si è beccato dei fischi.

        Ci fosse stato Renzie ne avrebbe presi il sestuplo 😂😂😂

    • Rabbidaniel ha detto:

      Mah frank, al di là delle simpatie politiche per Mattarella, credo che ci debba essere un bon ton istituzionale. Piaccia o no è stato eletto per rappresentare il paese nei modi dovuti dalla carta costituzionale, non è andato lì con una bandiera di partito.

      • Stefo ha detto:

        Anche Trump e’ stato eletto (con presidenziale popolare non dalle camere) cio’ toglie la il diritto d’opinione e di protestare?
        Non mi pare nulla di grave, non mi pare sia morto nessuno e non mi pare neanche che se ne palri molto al di fuori di questo blog, e aggiungo non e’ la prima o l’ultima volta al mondo che succede…tranne a Cuba, in Nord Corea o bei posticini come questi

      • Rabbidaniel ha detto:

        Niente di grave e non credo nella lesa maestà. Il paragone con Trump regge fino a un certo punto, ma, volendo significare una protesta, si possono scegliere momenti politicamente più rilevanti. Nella presentazione di una partita di rugby non si capisce bene cosa si intenda (vabbe’ se poi si vuole dire “politici ladri kastoni” o “piove governo latrone”…)

      • Stefo ha detto:

        Rabbi anche Lady Gaga che sceglie This Land is your land al Super Bowl allora si puo’ discutere…occhio non metto le due cose allo stesso livello, ma solo chi non vuole capire non ha capito che quella canzone era per Donnie…ed allora per etichetta nell’intervallo tra primo e secondo tempo del Super Bowl che a livello Mondiale ha un po’ piu’ di risonanza rispetto al pre partita di ITalia v Galles del 6N avrebbe dovuto evitare? Per me no, e se qualcuno lo trova maleducato beh mi spaice metto davanti la libertta’ di opinione e di poterla esprimere all’educazione.

      • Stefo ha detto:

        E sottolineo che eprsonalmente non ho nulla contro Mattarella anzi, se devo essere onesto non mi dispiace per nulla, pero’ difendero’ sempre il diritto a protestare il dissenso politico sempre e comunque…

        PS: uso Trump ed il SB come caso limite, lo scirvo non per te che so capisci ma per eventuali petomani

      • Rabbidaniel ha detto:

        Non discuto la libertà di opinione, vorrei capire quale opinione. Ovvero: Trump sta facendo delle cose che si possono ritenere discutibili o meno e ciascuno ha il diritto di dimostrare dissenso o approvazione come crede, nei limiti della legalità. Se fischi il PdR italiano, che ha un ruolo ben diverso da quello USA, vorrei capire cosa fischi: politici ladri? Mattarella è responsabile della crisi economica, dell’arrivo dei clandestini, dell’emanazione di particolari leggi ecc.? Ecco, se si fosse fischiato Renzi avrei capito di più.

      • Stefo ha detto:

        Questo lo devi chiedere a chi ha fischiato, non a me che non avrei fischiato…si puo’ discutere sul fatto che non abbia indetto elezioni alla caduta del governo Renzi pero’ per esempio, se qualucno lo avesse fischiato per quello io lo riterrei un motivo accettabile per esempio.
        Resta un personaggio politico di primo piano ed in un momento in cui l’Italia non sta esprimendo grandi leadership politiche e forse alcuni si apsettano qualcosa di piu’ da lui? Non lo so…non sto dicendo che abbiano fatto bene, sto dicendo che se uno ha i suoi motivi e non l’ha fatto “tanto per” o perche’ “lo faceva il mio vicino”, tirare fuori etichetta ed educazione sia una cosa che non conta.

        La chiudo qua non perche’ non voglia parlarne cont e ma mi pare si stia dando troppa importanza ad una cosa per me marginale.

      • Stefo ha detto:

        Andono OT invece le produzioni dei SB riescono quasi sempre a farmi piacere anche cantanti/gruppi che non sopporto, anche ieri, LAdy Gaga che non mi paice ha fatot uno show niente male…l’unica eccezione restano i Coldplay…neanche al SB mi sono andati giu’…

      • frank ha detto:

        Ciao Rabbi ho risposto anche sotto a Stefo in merito al Mattarello 😉

  8. Kinky ha detto:

    Ancora con sta storia dell’annata giovane del Galles U20! In campo c’erano molti più ’97 che ’98! Se ne ho tempo (dubito) oggi provo a tirar fuori da qualche parte i dati precisi. Il Galles U20 è una signora squadra e probabilmente più forte dell’anno scorso. L’ultimo 6nazioni lo vinsero per una serie ci circostanze più o meno fortuite (se di fortuna si può parlare quando uno vince….perchè io ho il motto che chi vince ha sempre ragione) che poi infatti si sono puntualmente verificate al mondiale dove il Galles arrivò dietro Inghilterra e Irlanda.
    Faccio una piccola considerazione per far capire che la nostra U20 è temuta o comunque rispettata: il Galles U20 ha provato a piazzare il piazzabile fin dal primo minuto contro di noi, mentre il Galles Senior ha “provato” a spingere sull’acceleratore fin da subito rinunciando a piazzare almeno 3 volte per cercare le mete subito puntando al bonus…cosa che poi all’inizio del secondo tempo sul 7-3 non hanno più fatto e hanno cambiato radicalmente strategia piazzando tutto!

    • Stefo ha detto:

      Paolo mette il giovanectra virgolette che mi fa pensare alla mia interpretazione dell’altro giorno sui caps…coda su cui pupi non essere d’accordo che avere 10 caps tra 6N e JWC conti, ci sta ma vallo a dureai ct delle under che non conta

      • Kinky ha detto:

        Si ma io ti ri-rispondo su quel fatto: un gruppo di nazionali U20 al secondo anno (che per quest’anno sono i ’97) sta a significare che tre anni fa in nU17 erano assieme, l’anno dopo in U18 erano assieme, l’anno scorso i migliori elementi erano in U20 e quest’anno bene o male lo stesso gruppo (chi con passi in avanti chi con passi indietro) si sono ritrovati…ma si conoscono tutti benissimo.
        Ti faccio un esempio con i nostri ’98: in U17 erano tutti assieme un gruppo diciamo di 25/30 ragazzi, l’anno scorso bene o male lo stesso gruppo era in U18, quest’anno in U20 ci sono i migliori elementi e l’anno prossimo si ritroveranno tutti assieme! Cosa diremo che è una nazionale di giovani che si ritrovano al primo anno tutti assieme. Secondo te i vari Lamaro, Bianchi, Rizzi e Vaccari di quest’anno (tutti ’98) non conosco a menadito i vari Cannone, Manni, Crosato (il mio mediano preferito), Cornelli, Abanga, De Masi, Mancini-Parri, Coppo etc…???

      • Stefo ha detto:

        Kinky giocare in tornei non e; allenarsi insieme e lo sai bene che non e’ cosi’…lo sai tamente bene che l’anno scorso scrivevi proprio che far giocare quel grupo in anticipo nel 6N di categoria ed alla JWC avrebbe permesso di raccogliere i frutti quest’anno…hai cambiato idea al riguardo? Benissimo ma allora dimmelo che hai cambaiato idea.

        Io resto invece dell’idea che se hai giocatri che hanno 10 caps nei due tornei di categoria contro giocatori che ne hanno 0 fa un po’ di differenza, non dico una differenza enorme perche’ alla fine conta la qualita’ dei singoli, la loro formazione e sviluppo nei club/franchigie/accademie ed ovviamente la capacita’ dei tecnici di farli esprimere al meglio.

      • Kinky ha detto:

        Poi nel caso specifico dei nostri dell’anno scorso ci siamo trovati in una situazione che molti ragazzi del primo anno U20 erano meglio dei vari ’96…ma perchè semplicemente l’annata ’96 non era sto granché (tolti due/tre elementi tipo Minozzi e Pettinelli che mi auguro siano in una celtica l’anno prossimo). Quindi ci trovammo con una mezza U19 in campo pronta a fare dell’esperienza o meglio a giocare perchè meritevole a differenza di altri….ma comunque pur sempre avevamo giocato con una sorta di nazionale U19……cosa che ripeto il Galles non ha fatto venerdi. Il Galles di venerdi era una nazionale come la nostra con i ’97 in campo assieme ai migliori ’98!
        Provo a dirtene un altra: se la nostra nazionale in questo 6nazioni vincerà 2 o più partite (perché io, sono sempre convinto della bontà della nostra squadra) è merito del fatto perchè sono forti non perchè sono esperti.
        ps mi auguro che venerdi prossimo contro l’Irlanda se saremo con il risultato in bilico e c’è qualcosa da piazzare si piazzi, punto. L’unico motivo per non piazzare in attacco è perchè si ha una mischia ordinata chiaramente più forte dell’avversario, altrimenti con il punteggio in bilico e sopratutto nel primo tempo si piazza TUTTO!

      • Kinky ha detto:

        Stefo, per me devono giocare i più forti, se poi molti sono al primo anno questo non fa altro che migliore le cose per l’anno successivo…ma mi apre una cosa abbastanza scontata.

      • Stefo ha detto:

        Kinky non dicevi cosi’ l’anno scorso, se vuoi vado a pescare dove dicevi che farli giocare in anticipo avrebbe eprmesso di raccogliere frutti quest’anno…ed io concordo su questo, e ripeto se vuoi dirmi che allenarsi e’ come giocare in tornei come 6N U20 e JWC amen, opinione tua, rispetto ma non la condivido comee dubito i CT di tutte le NAzioanli U20 a queto torneo condividano.

      • Stefo ha detto:

        Ovvio che giocano i piu’ forti, non tiamo discutendo su questo mi pare.

      • Kinky ha detto:

        Stefo, non riesco a farmi capire: per me devono giocare i più forti, l’anno scorso molti di questi erano al primo anno (proprio perchè più forti di molti ’96) e per questo sicuramente dicevo che essendo al primo anno avrebbe fatto più esperienza per poi raccogliere al meglio i risultati quest’anno. Tu cazzo dicendo così gli hai già crocefissi..aspetta la fine del 6nazioni e del mondiale e poi mettiamoli (azi mettici, mi ci metto pure io) nel crocefisso.

      • Stefo ha detto:

        Kinky io non ho crocefisso nessuno, mi sembra che tu abbia mal interpetato le mie parole…ho solo fatto notare una cosa semplcie (e te l’ho spiegato l’altro gioro) per una volta c’era un fatto esperienza in termini di palcoscenico internazionale a loro favore e che secondo me era una cosa da includere nell’analisi…mica ho detto che avrebbero dovuto vincere solo per questo, o se ti ho dato questa idea mi hai assolutamente frainteso, ma resta per me una cosa che fa aprte di un’analisi imaprziale della aprtita per me.
        Guarda io son convinto che per quanto visto venerdi’ sera questa Italia possa battere la mia IRlanda se la tiene sui binari giusti.

      • Kinky ha detto:

        Allora ti ho inteso male perchè son 3 giorni che mi pareva che tu scrivessi sull’importanza assoluta dell’esperienza. Per me prima cosa il valore tecnico tattico e atletico, in secondo piano l’esperienza che se c’è tanto di meglio! …attenzione poi che esperienza poi io la intendo diversa anche da crescita.
        ps …e non eravamo per niente inferiori al Galles. Ripeto abbiamo fatto delle scelte scellerate. Spero nell’ottimo lavoro di Aboud in settimana.

      • Stefo ha detto:

        L’avevo scritto sopra:

        “Io resto invece dell’idea che se hai giocatri che hanno 10 caps nei due tornei di categoria contro giocatori che ne hanno 0 fa un po’ di differenza, non dico una differenza enorme perche’ alla fine conta la qualita’ dei singoli, la loro formazione e sviluppo nei club/franchigie/accademie ed ovviamente la capacita’ dei tecnici di farli esprimere al meglio.”

      • Stefo ha detto:

        Comunque ci siamo chiariti…3 giorni non e’ male 🙂

      • Giovanni ha detto:

        “Spero nell’ottimo lavoro di Aboud in settimana”.
        Ma Aboud a chi risponde? Al DoR (ufficioso o ufficiale che sia…) o a Mr.Insostituibilità?
        Così, giusto per capire eh…

      • Kinky ha detto:

        Giovanni, due settimane fa in un intervista lo stesso Orlandi ha ammesso che lavorano assieme ad Aboud e che è una sorta di DoR per l’U20!
        Per questi venerdì sera dopo la partita ho scritto che spererei che Aboud intervenga anche nella gestione durante la partita perché alcune scelte sono state allucinanti!

      • Giovanni ha detto:

        @Kinky: grazie per la precisazione. La mia era più che altro una domanda relativa all’organigramma federale. Ben venga qualsiasi collaborazione che possa portare benefici alle prestazioni di azzurri ed azzurrini.

  9. Giovanni ha detto:

    La cosa che più mi rimane impressa del weekend è come le terze della Scozia siano riuscite a tener botta ai pari reparto irlandesi. Confesso che non me lo sarei aspettato ed è lì, prima ancora che nelle corse di Hogg e nel lavoro dei Gray brothers, che i cardi han vinto la partita.
    Alla lista di Paolo aggiungerei un altro elemento: tra sabato e domenica ho parlato con vari tifosi gallesi. Nessuno di loro era a conoscenza della possibilità di visitare gratis i musei di Roma. E’ una splendida iniziativa ed è un peccato non farne per tempo adeguata comunicazione (dirlo di domenica pomeriggio a metà incontro sullo schermo dello stadio non serve a nulla). E’ così complicato per la FIR inviare per tempo una mail alle federazioni delle squadre ospiti, pregandole di informarne i propri club da cui i tifosi acquistano i biglietti? E’ anche da piccole cose come queste che si vede il grado di efficienza di un’organizzazione sportiva.

  10. Mamo ha detto:

    Inghilterra: boh, forte comunque visto che pur da bruttissima, ma bellissima la partita, riesce a vincere.
    Francia: sta tornando la Francia mito dei tempi in cui ero giovane ma evidentemente non è ancora abbastanza forte per vincere una partita che, per me, avrebbe meritato di vincere.
    Scozia: sono rimasto esterrefatto da suo primo tempo; qualcuno, qui fra di noi, se lo aspettava. Io no ma forse ha ragione Tosaerba Favaro quando dice che ha lo stesso gioco del Glasgow e quelli lì sanno proprio giocare.
    Irlanda: mi aspettavo che fosse lei la Scozia.
    Italia: su Gori taccio per aver già sputato veleno ieri (che poi mi pento); nei singoli di mischia mi è piaciuto moltissimo Mbanda e spero proprio che Biagi venga da noi a farsi gli ultimi anni. Canna bene. Tutti gli altri, nel complesso, così così e non voglio giudicarli perché sono stracerto che sapranno riscattarsi.
    Galles: con Halfpenny, Biggar (che ha come mediano Webb) e Warburton si può essere rognosi quanto si vuole ma se gli lasci un centimetro se lo prendono tutto.
    Sergio Parisse: untouchable.
    La nazionale delle Ragazze: porca miseria se sanno giocare a rugby !
    U20: tanto talento, per me, che ha solo bisogno di essere incanalato. Ottimista.
    Pubblico Olimpico: quello è stato e se si aggiunge l’arbitro inglese e i tanti gallesi sugli spalti era come giocare fuori casa (lo dice Calandri che non è un ignorante-dentro come me).
    Fischi a Mattarella: figura di merda.

    Aggiungo io. Baptiste Serin: puttanamiseria se è bravo !!!!!

    • LiukMarrc ha detto:

      Si bravissimo (e sfrontato) ma ha la faccia da sberle (però io non vado a dirglielo, specie quando ha Maestri e Picamoles vicino) 🙂

    • Rabbidaniel ha detto:

      Canna bene in due coperture difensive, per il resto meglio rifarsi gli occhi con Sam Davies.

      • Mamo ha detto:

        Ciao Rabbi,
        Davies si è fatto il secondo tempio con il Galles a quel punto dominante e comunque con Webb a 9.
        Canna ha sputato pallini per 70 minuti contribuendo all’italiana rognosità per i primi quaranta e a 9, poi …. .
        Bravo comunque il giovanotto gallese, quello sì.

  11. Giovanni ha detto:

    Due o tre cosette sparse su di noi.
    Lovotti per 50-55 minuti è stato fra i migliori, creando parecchi problemi alla mischia gallese. Se al 60′ si è beccato il giallo e non teneva più il dirimpettaio è anche perchè forse era terminata la benzina e chi di dovere ne avrebbe dovuto tener conto. Ghira è entrato al 47′, perchè per i piloni si è atteso di più?
    Parisse nel secondo tempo era nervoso, forse anche perchè vedeva le gote cianotiche di alcuni e capiva che la spia della riserva si stava accendendo. Quest’anno ne mette assieme 35, ha già dichiarato che, se non fosse stato per O’Sho ed il suo “patto del croissant”, avrebbe detto adieu già la scorsa primavera. Dopo la conclusione del torneo sarà tempo, tra le altre cose, di preparare il “dopo-Sergio”. Impresa a dir poco ardua certo, ma nessuno è eterno. E Zanni, che in questi anni è stato spremuto quasi quanto lui, ne sta pagando il conto già da un po’…
    Siamo messi cortissimi in seconda: quando Fuser è rimasto lungo al suolo tutto lo stadio (o quel che ne rimaneva) ha trattenuto il fiato. Urge far crescere in fretta i Ruzza, Krumov, Koegelenberg ed altri. Già a novembre ci abbiamo messo Van Schalkwyk che seconda non è. Ed anche in terza non è che siam messi benissimo.

  12. jazztrain1 ha detto:

    Se le partite di rugby durassero 40′ invece di 80′ allora l’Italia vincerebbe il 6 Nazioni!

    🙂

  13. Pumba ha detto:

    Sulla partita è stato detto tutto , mi sento solo di dire che le somme si tirano a fine torneo. Solo allora potremmo dire se siamo la squadra scorbutica contro cui le altre non vengono a passeggiare.
    Sullo stadio un po’ vuoto ,oltre ai prezzi dei biglietti che negli ultimi anni sono saliti , secondo me l’olimpico è anche molto scomodo per i parcheggi… stendendo un velo pietoso sui parcheggiatori abusivi , molto poco simpatici , che popolano la zona. Tra l’altro c’è pure un ministero lì accanto… e quindi la zona pullula di vigili (poco vigili) urbani e di altre uniformi varie.
    La stazione è in centro e non so com’è il collegamento dei mezzi pubblici perché sono sempre andati in macchina.
    Insomma la logistica , partita di domenica e aimè risultati che latitano , spiegano una bella fetta delle assenze allo stadio.
    Non è che comunque gli stadi (di qualsiasi sport) siano mai pieni … neanche per le altre nazionali. Quindi , che ci pensi la federazione ma non è un dramma comunque.
    Invece ottimi i risultati della TV. Gli spettatori sono stati molti di più di quelli che mancavano allo stadio.

    • AdG ha detto:

      Comunicato DMAX : Italia e Galles è stata seguita da una media di 868.000 telespettatori con il 4,7% di share, miglior risultato di sempre per Dmax, quarto canale a livello nazionale durante l’incontro.
      Unito alle 7 pagine della Gazzetta di venerdi è un segno indubbiamente positivo.

  14. malpensante ha detto:

    Buon ultimo.
    Mattarella: diplomatico nel dna come sono, dico che imbecilli si nasce, cialtroni si diventa. In caso il postulato non funzioni, non resta che indagare i danni genetici degli esperimenti nucleari degli anni ’60. Fischi a Mattarella, ma anche fischi agli inni degli altri e applausi ai funerali: fascisti dentro, e non su marte.
    Tecnicamente, vedi Stefo. Con qualche aggiunta:
    Inghilterra: dubbi su Ford, ma Farrell nel 15 non lo sposto. Troppo importante averlo come opzione in corso di partita, e troppo forte come centro esterno. EJ alternative ne ha, abbondanti, la mia è Lozowski ma si sa che m’innamoro talvolta precocemente.
    Francia: al momento corti in panchina e non hanno tutti e tutto quanto gli altri ma non gli manca molto per arrivare ad essere un’ottima squadra squilibrata, punibile anche da meno forti, ma bella e pericolosa per tutti (vedi triangolo arretrato, per esempio). Spedding così bene l’avevo mai visto e c’è la mano di Noves per farlo scintillare (che di inventiva ne ha pochina), avessero un talento come Serin a comporre la mediana, anche acerbo, suonerebbero un’altra musica senza per forza andare in fuorigiri.
    Scozia: han fatto un figurone contro la peggior Irlanda dai quarti del mondiale, e le hanno prese sonoramente da un’Irlanda buona ma non eccezionale. Però sono stati bravi a crederci e a riemergere dagli inferi con la testa sufficientemente lucida, e questa è la vera novità.
    Irlanda: vedi sopra, nel bene e nel male. Il male pessimo, il bene non benissimo. Il male: rimesse inguardabili, maul che non partono, possessi non buonissimi, supponenza al limite della stupidità nel non piazzare dopo che in touche già hai fatto ridere una volta, difesa al largo oscena. Al benissimo manca sia la capacità di monetizzare in contanti la superiorità sia la pazienza di monetizzarla a rate.
    Galles: primo tempo con grande merito italiano ma veramente con la sindrome del caprone, disposti e organizzati da bischeri, neanche avessero Venter infiltrato nell’interfono a farli andare nella rete come salmoni ingrifati. Secondo, con demerito italiano, portano a casa la partita e sfiorano il bonus senza neanche forzare troppo. Davies piace da tanto anche a me, ma dove giocare non credo lo decida in autonomia, e potevano farci giocare anche Biggar. Mi sbaglierò, ma se non gli capitano dei guai daranno filo da torcere anche se il punto di bonus perso è una bella zavorra.
    Italia: ci devo pensare su, il fallo di Parisse mi ha destabilizzato quanto e più dell’inutile polemica con l’arbitro e l’evidente incazzatura atomica del dopo partita. Secondo me i crolli individuali di alcuni compagni e l’affondamento complessivo della navicella hanno destabilizzato pure lui. Vedere la mischia (per un tempo assolutamente dominante) che improvvisamente va indietro neanche avesse le ruote, non è cosa. Il resto, si sa come la pensi: uguale a prima della partita e uguale a prima del 6N. Ci penseranno i tecnici, per fortuna adesso ce li abbiamo.
    U20: dico solo dell’Italia e apprezzo che “di sicuro una squadra migliore rispetto agli scorsi anni” sia ormai ufficialmente l’undicesimo comandamento. Io notoriamente sono agnostico, per cui vedremo se dio c’è e kinki è il suo profeta.
    Le ragazze: ho visto niente.
    San Isidro: in confronto a ‘sto pippone, è l’archetipo dell’ermetismo.

    • Rabbidaniel ha detto:

      أستغفر اللّٰه

      • Mamo ha detto:

        ما اللعنة يعني “أطلب الصفح من الحليب”؟

      • malpensante ha detto:

        Ributtate a mare quei due clandestini.

      • Mamo ha detto:

        😂😂
        É che lui ha scritto quella roba lí.
        Ho fatto “copia” e poi “incolla” su Translater: Chiedo perdono dal latte”
        Quindi, sempre con Translater, gli ho chiesto “Che cazzo vuol dire Chiedo perdono dal latte”.
        Ed è venuta fuori quella roba che però, ritradotta, sembra recitare: “Che maledizione vuol dire.. Etc. Etc.”
        Tre osservazioni:
        1) cazzo, in arabo, non si traduce.
        2) “Chiedo perdono dal latte” si può dire in forma sintetica come ha fatto Rabbi o in forma prolissa, come sembra abbia fatto io visto che ci sono un fracco di parole in più;
        3) che strani modi di dire che han lorolá.

      • Rabbidaniel ha detto:

        Che sempre sia lodato il Latte, candida e primigenia spuma di Vita!

      • Mamo ha detto:

        Grazie Prof.
        OT: so che gli algerini e i tunisini giocano a rugby, ma ti immagini che malinconia la loro Club Hause ?
        Con rispetto parlando.

      • malpensante ha detto:

        mamo, non mi ricordo quando ma di là si parlava del rugby a Tunisi fine settanta inizio ottanta: di latte se ne beveva poco, giusto col caffè alla mattina, giravi a notte fonda a tranquillamente a piedi e non erano velate neanche le novantenni. Pensa te dove siamo arrivati e se allah è grande.

      • Mamo ha detto:

        E questo no ?

      • Giovanni ha detto:

        Scusate voialtri, ma quando si cita il mio illustrissimo concittadino fu Principe De Curtiis, da contratto bisogna prima chiedere il permesso del sottoscritto. Ammesso e non concesso…

    • Ermy ha detto:

      Mal, contro la Tunisia c’ho giocato al FIRA u.19… in Marocco, ogni azione una mezza rissa e alla fine uno dei nostri operato per asportazione rene… a Casablanca!!!
      Pensa il terrore di svegliarsi senza una palla…!!! Ah,ah,ahhh! Che avventure!

      • malpensante ha detto:

        Ciao ermy, io ero lì per lavoro e andavo la sera a mescolarmi con la squadra dell’esercito e non ero il solo: tra italiani, francesi, britannici e irlandesi eravamo un tot. Andavo e tornavo a piedi, dall’albergo, Tunisi era davvero una bella città. Ogni tanto giocavamo loro e noi come “resto del mondo”. I Barbonians, per capirci. 🙂

    • frank ha detto:

      Ti rendi conto che apostrofare chi non la pensa come te come “imbecille, cialtrone e fascista” ti pone esattamente allo stesso livello (presunto) di chi ti proponi di criticare?

      http://www.treccani.it/enciclopedia/paradosso/

      • malpensante ha detto:

        Se non rispetti la Costituzione, visto che anarchici ce n’è pochi e i monarchici sono estinti, non avanza altro. Ah, dimenticavo: ultimamente l’hanno appena salvata.

      • frank ha detto:

        travi e pagliuzze, Mal.

        Mi fa sorridere amaramente chi s’indigna per un PdR fischiato allo stadio, quando la Costituzione viene quotidianamente disapplicata, disattesa, calpestata e violentata nel nostro Belpaese.

        Per favore, non appiattiamoci dietro al pensiero unico dei falsi benpensanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...