Italrugby, da O’Shea a Parisse: quando le parole sono importanti

Nanni Moretti in una celebre scena di “Palombella rossa”

In attesa dell’annuncio dei 31 giocatori che faranno parte del gruppo azzurro per le prime due gare del Sei Nazioni 2018 contro Inghilterra e Irlanda, attese per il primo pomeriggio di oggi, sottopongo alla vostra attenzione un articolo pubblicato mercoledì mattina da Duccio Fumero su R1823. Eccolo: 

Quanto possono dire le parole delle conferenze stampa prima di un grande match o di un importante torneo? Spesso poco, sono spesso frasi fatte che i protagonisti ripetono a favore dei giornalisti, ma forse anche di se stessi. Parole spesso scontate, perché è difficile immaginarsi altri concetti espressi prima di scendere in campo.
Insomma, diciamocelo chiaro e tondo, salvo che nei casi dove il divario è talmente lampante da diventare ridicole le frasi come…

CONTINUATE A LEGGERE SU R1823, CLICCATE QUI

Annunci

2 risposte a "Italrugby, da O’Shea a Parisse: quando le parole sono importanti"

  1. Mr Ian

    Frasi di circostanza che si possono dire durante la presentazione di un torneo prestigioso, poi in fondo quello che conta sono i fatti.
    Secondo me potrebbe essere un torneo dove la partita che conta più di tutte sarà l ultima con la Scozia, che forse quest anno come non mai potrebbe essere alla nostra portata per via dei vari infortuni, per il fatto che giochiamo in casa e che essendo l ultima partita del torneo magari loro potrebbero essere un pò più logorati dopo aver affrontato sfide che forse sentono di più rispetto alla partita con l Italia.
    Interessanti poi le parole di O’Shea e Parisse. Il tecnico lancia messaggia circa la permanenza delle franchigie in Pro14, parole rivolte più alla nazione che ai partner europei, i quali in lui hanno visto un buon commissario.
    Mentre Parisse parla del gioco e del fatto che per quanto bello possa essere il game plan delle Zebre, poi in campo internazionale non avrebbe nessun tipo di efficacia se non ben bilanciato.

    1. frank

      “Secondo me potrebbe essere un torneo dove la partita che conta più di tutte sarà l ultima con la Scozia”

      Quella con la Francia no?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...