Sei Nazioni U20: l’Italia tiene testa all’Irlanda fino all’ultimo, ma non basta (26-27)

italia-irlanda-u20-2016

ph. Fotosportit/FIR

La prima metà del primo tempo se ne va senza streaming, quando tornano le immagini i vede una bella Italia, volitiva e concentrata, capace di giocare alla pari con gli irlandesi. i nostri ragazzi sembrano avere meno opzioni, preferiscono quasi sempre lo scontro fisico e il “dritto per dritto” all’apertura del gioco ma gli ospiti fanno fatica a costruire e sono spesso costretti a difendersi e a rintuzzare i nostri assalti. Azzurri che pagano una disciplina non perfetta e che chiudono la prima frazione sul 3-6 e con un uomo in meno per il cartellino giallo a Licata al 34′. Sei minuti in 14 contro 15 che vedono però l’Italia sfiorare una meta con Vaccari.

La seconda frazione inizia come peggio non poteva con una meta irlandese innescata da un nostro errore sulla linea dei loro 22 metri, palla che finisce a Larmour che si fa tutto il campo lungo l’out destro e schiaccia la palla al di là della linea bianca.
L’Italia però continua a fare il suo gioco che si rivela molto efficace contro un’Irlanda che non riesce a prendere in mano la partita, molto bene il gioco chiuso degli azzurrini e non è un caso che la nostra meta arrivi al 50′ grazie a una maul.
I ragazzi di Troncon e Orlandi nella fase centrale del secondo tempo migliorano in maniera evidente anche il proprio gioco aperto e dimostrano gran carattere quando al 60′ conquistano una punizione subito dopo aver subìto un turn-over a 5 metri dalla linea di meta irlandese, calcio piazzato che riporta i nostri a +1.
La partita diventa molto bella da un punto di vista meramente spettacolare, ci sono diversi errori sui continui ribaltamenti di fronte e alla fine è l’Irlanda a imporsi di una sola lunghezza (27 a 26) perché è più cinica e – appunto – sbaglia meno.
Gli azzurrini pagano qualche disattenzione di troppo e due conversioni non calciate tra i pali. Dettagli, ma a questo livello sono i dettagli a fare la differenza e l’Italia ne ha un po’ da sistemare.
Un ko che fa rabbia, perché questa è una partita assolutamente alla portata degli azzurrini. Peccato. Una occasione sprecata.

Italia: 15 Massimo Cioffi, 14 Andrea Bronzini, 13 Ludovico Vaccari, 12 Marco Zanon, 11 Dario Schiabel, 10 Antonio Rizzi, 9 Charly Trussardi, 8 Giovanni Licata, 7 Lorenzo Masselli, 6 Jacopo Bianchi, 5 Gabriele Venditti, 4 Giordano Baldino, 3 Marco Riccioni (c), 2 Massimo Ceciliani, 1 Daniele Rimpelli
Riserve: 16 Alberto Rollero, 17 Danilo Fischetti, 18 Giosuè Zilocchi, 19 Edoardo Iachizzi, 20 Nardo Casolari, 21 Emilio Fusco, 22 Michelangelo Biondelli, 23 Roberto dal Zilio
Mete: Ceciliani (50′), Zanon (71′), Bianchi (76′)
Conversioni:
Punizioni: Rizzi (30′, 45′, 62′)

Irlanda: 15 Colm Hogan, 14 Jordan Larmour, 13 Gavin Mullin, 12 Ciaran Frawley, 11 Calvin Nash, 10 Johnny McPhillips, 9 Johnny Stewart, 8 Caelan Doris, 7 Paul Boyle Lansdowne, 6 Cillian Gallagher (c), 5 Oisin Dowling Lansdowne, 4 Fineen Wycherley, 3 Charlie Connolly, 2 Tadgh McElroy Lansdowne, 1 Joey Conway
Riserve: 16 Adam Moloney, 17 Rory Mulvihill, 18 Matthew Burke, 19 Jack Regan, 20 Gavin Coombes, 21 Jack Lyons, 22 Conor Fitzgerald, 23 Tommy O’Brien
Mete: Larmour (41′, 67′), O’Brien (73′)
Conversioni: McPhillips (42′, 68′), Fitzgerald (74′)
Punizioni: McPhillips (14′, 33′)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Under 20 e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

24 risposte a Sei Nazioni U20: l’Italia tiene testa all’Irlanda fino all’ultimo, ma non basta (26-27)

  1. AdG ha detto:

    Come ben sa chi questi ragazzi non li ha visti per la prima volta sabato scorso, questi 97/98 sono un ottimo gruppo con qualità atletiche e tecniche importanti. La mischia soprattutto è di livello internazionale sicuro. Purtroppo per vincere , anche se domini in lungo e in largo una partita, ogni fase e ogni particolare deve essere curato con attenzione. E qui è un problema si staff, Orlandi e Troncon vanno sostenuti e aiutati.
    Se questa Irlanda ha battuto la Scozia direi che le due vittorie sono ancora a portata di mano.

    • Maxwell ha detto:

      Per me Orlandi e Troncon vanno cacciati e sostituiti.

      • AdG ha detto:

        Bene , se questo di dà soddisfazione, ma sostituiti con altri 4 non con altri 2 e i raduni della nazionale devono essere più lunghi.

      • Maxwell ha detto:

        Io penso che basterebbe il tecnico U.20 degli AB con 10 diplomati isef ( scienze motorie è troppo lungo e palloso)
        Probabilmente la fir risparmierebbe anche

  2. Stefo ha detto:

    Coe detto nell’altro post: Italia buona ed Irlanda mediocre, come ananta intendo, ma tant’e’ un’Irlanda con si e no 3 talenti inc ampo con un buon futuro e molti che secondo me non andranno molto piu’ in la’ finita l’Academy la porta comunque a casa…immeritatamente come la settima Scorsa in Scozia ma la prota a casa…io ero molto preoccupato prima del torneo che saremmo stati giu’ per il cucchiaio di legno, dopo le prime due tiro un bel sospiro di sollievo e pur perplesso nel non gioco che facciamo tanto di cappello a Carolan che sta veramente spremendo tutto quello che pup’ da questo gruppo.

  3. AdG ha detto:

    Una squadra non vince mai immeritatamente. L’Italia non è stata sufficientemente all’altezza. Certo è che non cambierei i nostri ragazzi con nessun Irlandese se non con Larmour.

  4. Maxwell ha detto:

    E si sta ancora qui a parlare di una sconfitta.
    I robocop del prof. Ascione, le ali-vitello e i centri-piloni, le seconde linee strappate a basket e volley.
    Il fisico c’è…. ma quello è di madre natura. Le skills invece…. raga…. quelle vanno INSEGNATE.
    Chissà perchè i #10 degli altri sono dei cecchini a vent’anni…. i nostri no…..forse gli altri hanno dei TECNICI?
    E i famigerati e stratosferici #9 francesi ? Che tristezza…… spero che il figlio di Stefo sia il quinto in Irlanda….. almeno sceglierà di essere titolare in una tier 1,5 -.1,8 circa.
    E il saper prendere una palla sul petto all’ultimo minuto?
    E tutti i “abbiamo dominato ma 3 puttanate ci sono costate la gara ” ?
    “Siamo più forti ma abbiamo perso” ?
    Penoso
    Ma la cosa triste è che fra pochi anni la metà della “miglior U.20 degli ultimi 37 anni” sarà in Nazionale e non affronterà nessuno della peggior annata irlandese dal 1968-69
    Ci consoleremo con i 2003…. “ma guardate che i 2005 e 2006 sono dei fenomeni veramente”

    • AdG ha detto:

      Come sfogo non è male. Anche l’analisi tecnica è da ricordare.

    • Mr Ian ha detto:

      ribadisco quanto detto, con la palla in mano purtroppo siamo penosi, e quello che si è visto oggi fa capire che ammazzarsi di palestra non ti fa vincere le partite. Sicuramente alcuni ragazzi con discreto potenziale ci sono, ma se oggi non sanno fare gesti tecnici basilari per il livello in cui si compete, non lo impareranno più.
      Il manico è quello che da l impronta alla squadra ed il modo di giocare, purtroppo se agli azzurini togli le maul ed i carrettini gli rimane ben poco, e con il rugby di oggi questo non basta…vorrei vedere giocare più minuti a Fusco

    • Stefo ha detto:

      Max se andavi tu allo stadio a filamre col cellulare son sicuro saresti riuscito ad evitare a metterti dietro a due colonne!

  5. Giovanni ha detto:

    Finale: Galles 21 – Inghilterra 37 (0-5). Tre mete negli ultimi 10′ del I tempo per gli ospiti, portano l’incontro dal 13-3 al 13-24 con cui si chiude la frazione. Secondo tempo con l’Inghilterra che si mangia un paio di ghiotte occasione per assicurarsi il bonus. Bianchi che improvvisamente si spengono ed allora gallesi che si rendono pericolosi, prima segnando una meta, poi forzando un doppio giallo agli avversari. Ma proprio nel momento che sembrano con le spalle al muro, i bianchi trovano la quarta segnatura che spegne le velleità dei dragoni. MoM al n.8 dei bianchi Zach Mercer. Interessante anche il 4, dal sorrisetto beffardo. Menzione particolare per il 9 Randall: calzino basso, zazzera copri-fronte, soldo di cacio e mingherlino, ma già una discreta faccia da schiaffi da vero mm. 🙂

  6. Fiumi ha detto:

    I ragazzi non mi sono dispiaciuti. Certo che qualche cappella se la potevano evitare : clamorosa la stoppata sul calcio che ha dato una meta facile facile a chi certamente non ne ha bisogno. Tant’è che bisogna rimuginare sulle occasioni perse.
    Ma una cosa che non sopporto è sentire che se l’Italia fa bene è solo perché gli altri sono scarsi. Io penso che il modo di operare forse si sta muovendo nella direzione corretta.

    • AdG ha detto:

      Di certo questi ragazzi sono buoni. Purtroppo quando vieni da un back ground di sconfitte e’ difficile anche vincere, anche quando sei fisicamente superiore e va riconosciuto che in molte skills siamo più indietro.
      Vediamo se questi ragazzi sapranno crescere,almeno in consapevolezza e maturità, nelle partite che rimangono da qui alla conclusione del torneo.

      • Maxwell ha detto:

        Sono ragazzi che non giocano in eccellenza.
        A parte quelli di Città del Capo e Schiabel coi suoi 800 minuti.
        Se poi riconosci che “in molte skills siamo più indietro”
        bisogna cacciare chi li ha allenati fino ad oggi

  7. Superignazzio ha detto:

    Visto che c’è chi si lamenta di questo risultato non oso pensare domani pomeriggio che sfilata di commenti sapientemente colmi di analisi tecnica e profonda conoscenza dell’ “attrezzo” ci sarà

  8. Fiumi ha detto:

    Pochi anni fa ci avrebbero dato 50 punti. È un dato di fatto. Incrociamo le dita durante questa settimana di pausa e speriamo prendano più coscienza dei propri mezzi.

    • Maxwell ha detto:

      Se Troncon avesse un rigurgito di dignità e se ne andasse dai suoi amici Michelin a 1.127,39 euro al mese ad imparare avremmo parecchie possibilità in più…… e (magari) fra 5 anni un tecnico preparato

      • AdG ha detto:

        Non è. Troncon che li allena ogni settimana , né Orlandi. Il tema mi parrebbe un po’ più complesso

    • Stefo ha detto:

      I 50 punti li puoi tornare a rendere il prossimo anno, si e’ spiegato a dinizio torneo, U20 significa che ogni anno ci son squadre piu’ o meno nuove, l’Italia meno perche’ han deciso da dare a questo gruppo la scorsa stagione per crescere ma per esempio pensi che l’Irlanda di oggi sia quella che alla JWC di giugnos corso e’ arrivata in finale?
      Se cosi’, NO!A parte Gallagher e McPhillips non c’e’ un giocatore che fosse in squadra lo scorso anno…come tra un anno di questa Italia ce ne saran pochi…e dell’Irlanda anche.

      Quest’Italia e’ buona ma non e’ bastata a battere un’Irlanda con un’annata mediocre…ed occhio che io che li conosco i giocatori irandesi l’avevo scritto prima del torneo che non era una grande annata e non solo questa sera.

      • Kinky ha detto:

        Stefo, ti rispondo di qua. Prima avevo letto benissimo la tua opinione positiva su Rizzi. Per quello poi ti avevo chiesto se ne avevi visti altri come lui che attaccano la linea e prende il vantaggio negli ultimi dieci anni! Mi ero espresso male!

      • Stefo ha detto:

        Ah ok, capito adesso…nelle under Italiane cosi’ su due piedi direi proprio di no…

  9. Giovanni ha detto:

    Oltre alle cose dette qui e sull’altro post, credo che gli azzurrini debbano anche registrare un po’ la mischia: a volte aravano ed altre venivano arati. Evidentemente la spinta tra prime e seconde non sempre era armonica.

  10. malpensante ha detto:

    Vista stamattina. Una ricchezza in prima linea che non si vedeva da anni, giocatori finalmente al loro posto (evidentemente Orlandi non è un turista), fisico e corsa a livello di esposizione universale dei locomotori, soprattutto la attitudine e la confidenza di giocare in squadre di club, con organizzazione, allenamenti, obiettivi e compagni di club (in una Eccellenza che proprio loro e i loro predecessori hanno fatto migliorare) e non nella rappresentativa del collegio: stop. Contento per Venditti, con tutto quello che si è dovuto ciucciare l’anno scorso giocando fuori ruolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...