L’ha preso e lo ha abbandonato, ma ora Steve Shingler rivuole il “suo” Galles

Infilarsi nei pasticci da soli o quai e poi cercare di tirarsene fuori. No, non sto parlando dei Southern Kings e della federazione sudafricana, ma di Steve Shingler. Chi? Ripropongo la vicenda così come l’ho riassunta dopo la decisione finale dell’IRB:

Riavvolgo il nastro. Steven Shingler, giocatore nato in Galles ma di madre scozzese. Nel 2011 viene convocato con l’U20 in maglia rossa e gioca contro la Francia, ma lo scorso gennaio a chiamarlo è la Scozia, che lo vuole nel gruppone che prepara il Sei Nazioni. Il Galles non ci sta (a ragione) e presenta ricorso all’IRB che fa sapere che il ragazzo “is tied to Wales”, legato al Galles. Al controricorso scozzese è arrivata la risposta del panel internazionale, che diceva: Shingler può essere convocato solo dal Galles. A Edimburgo ci provano un’ultima volta, ma l’International Board respinge l’ultimo appello: “Wales and France had individually designated their Under 20 teams as their next senior national representative teams”. Significa che sia Francia che Galles hanno designato la nazionale U20 come squadra che determina l’appartenenza di un giocatore (da noi è la Nazionale Emergenti), se metti quella maglia sei “legato”. Quindi Shingler può essere convocato solo dal Galles, e che la Scozia si metta l’anima in pace.

E ora il buon Steve cerca di riannodare i lacci con la nazionale gallese. Intervistato da Wales Online, il giocatore dei London Irish parla della vicenda che lo ha visto protagonista: “Ho fatto una scelta quando il ct scozzese Andy Robinson mi ha offerto la possibilità di giocare nella sua nazionale. Mi viene da dire che ero più giovane e anche un po’ naif. E che non ho pensato molto alle possibili ricadute della cosa. Ora lo so che era la decisione sbagliata ma mi rendo conto che troppe cose sono successe. Io sono cresciuto con la maglia del Galles ed è lì che spero di tornare”. Buona fortuna, ho idea che ne avrei bisogno…

Annunci

4 risposte a "L’ha preso e lo ha abbandonato, ma ora Steve Shingler rivuole il “suo” Galles"

    1. filippo

      caro Matteo te non scegli proprio niente se un paese non ha una nazionale A e se in galles la nazionale qualificante è la under20….il problema non si pone…tutto il resto son solo liberi esecizi di pensiero

      1. Matteo

        Lo so volevo enfatizzare il fatto che uno è libero di rappresentare il paese che vuole, e ció è un bene nel rispetto delle regole ma quì mi sembra una mancanza di coerenza tutto quì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.