BergaMauro risponde alle Fiamme Oro e racconta la sua versione

Ieri il comunicato delle Fiamme Oro in cui annunciavano che dopo Mauro Bergamasco anche Carlo Festuccia non avrebbe vestito la prossima stagione la maglia del club romano. Un comunicato molto duro nei confronti dei due atleti approdati (uno ufficialmente l’altro non ancora) alle Zebre. Ora Mauro Bergamasco risponde. Questo il comunicato :

In riferimento al comunicato stampa pubblicato dalla Società Fiamme Oro questo
pomeriggio, in quanto chiamato direttamente in causa, desidero precisare che nei mesi
passati sono stati amici comuni a mettermi in contatto con i dirigenti delle Fiamme Oro
Rugby, insieme ai quali abbiamo valutato l’opportunità di entrare a far parte della rosa,
previo superamento del concorso, per la stagione 2012/13.
Certo, come sono ancora oggi, della validità del progetto rugbistico proposto dalla Società della Polizia di Stato ho dato la mia disponibilità a sostenere il concorso risultando primo classificato nella graduatoria ma riservandomi di accettare l’arruolamento solo in caso di partecipazione al Campionato d’Eccellenza da parte delle Fiamme Oro e di impossibilità, da parte mia, a militare in una squadra impegnata nel Rabodirect PRO12 o in altro campionato europeo.

A seguito della mancata promozione delle Fiamme Oro e della sopraggiunta possibilità
di proseguire la mia carriera con la neonata franchigia delle Zebre e con la maglia della
Nazionale Italiana ho reputato preferibile, per la mia carriera di giocatore professionista,
accettare l’offerta delle Zebre e di rinunciare, mio malgrado, all’arruolamento nella
Polizia dello Stato. 
Comprendo la delusione delle Fiamme Oro, una Società che ho avuto modo di conoscere da vicino apprezzandone l’entusiasmo della dirigenza e la validità del progetto di crescita, ma come giocatore professionista desidero al tempo stesso tutelare la mia immagine ed esporre i fatti così come si sono verificati.

Non posso che augurarmi che, se equivoco c’è stato, questo possa considerarsi chiarito
e che il rapporto con il dott. Forgione ed il suo staff, sempre improntato alla stima ed al
rispetto reciproco, possa riprendere senza intoppi dandoci la possibilità di valutare, in
futuro, nuove collaborazioni.

Mauro Bergamasco

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cose d'Italia, Mercato & Trasferimenti, Zebre. Contrassegna il permalink.

26 risposte a BergaMauro risponde alle Fiamme Oro e racconta la sua versione

  1. Emy ha detto:

    “Non posso che augurarmi che, se equivoco c’è stato, questo possa considerarsi chiaritoe che il rapporto con il dott. Forgione ed il suo staff, sempre improntato alla stima ed al rispetto reciproco, possa riprendere senza intoppi dandoci la possibilità di valutare, in futuro, nuove collaborazioni.” Eccerto!!!!!!!! Abbiamo già il futuro capo della polizia! :-]
    Resta il punto principale, quello della professionalità (ben diversa dal professionismo).
    Cmq, in bocca al lupo sia a lui che alle FF.OO: si saprà presto chi ci avrà guadagnato e chi ci avrà rimesso (io la mia idea ce l’ho).

  2. malpensante ha detto:

    “….la possibilità di proseguire la mia carriera con la neonata franchigia delle Zebre e con la maglia della Nazionale Italiana..”. Siamo alle autoconvocazioni o al 3×2, di farsa in farsa. Nostro, e non suo malgrado.

  3. Matteo ha detto:

    tradotto in non politichese guardate le fiamme erano la mia seconda scelta perchè in un campionato non competitivo dove comunque avrei fatto fatica per così pochi schei ci sarei venuto solo se non avessi avuto nessun altra proposta o se l’unica squadra altra squadra che mi avessi chiamato fosse stata Selvezzzano o qualche altra di serie C
    (nota personale massimo rispetto alle squadre di serie c che con tutta sta faccenda non centrano niente)

  4. mezeena10 ha detto:

    premetto, non mi sta simpaticissimo bergamauro, trovo discutibili molti dei suoi comportamenti, ma dal punto di vista professionale c’è poco da dire..anch’io avrei seguito le mie ambizioni e preteso il meglio per la mia carriera..con tutto il rispetto per l’eccellenza, ma la celtic è altra cosa!e poi mica aveva firmato qualche precontratto?

    • Matteo ha detto:

      Vero nella vita non ci si dovrebbe fare scrupoli sul lavoro, Mio nonno diceva che il lavoro è lavoro non c’è niente di personale se non ti piace te ne puoi pure andare con tutte le responsabilità che ne comportano. dico solo che per me le fiamme hanno gestito malissimo la vicenda, mi spiego meglio non pui dire che qualcuno verrà sicuramente da te e poi ci sono scusanti che impediscono il trasferimento (vedi anche benitez alla samp) non ci fai una bella figura come socetà,

  5. amauri68 ha detto:

    Chi ci ha guadagnato? Sicuramente tutti gli uomini e donne della Poliza di Stato che giornalmente onorano il proprio posto di lavoro con servizi sempre più delicati e pericolosi. Speriamo che la telenovela rugbystica dell’estate sia finita qui e non ci saranno più possiblità, anche in futuro, per assicurare un posto di lavoro e soprattutto una pensione a coloro che fino a 30/35 anni si sono divertiti praticando lo sport a loro più piacevole, lasciando questa opportunità a ragazzi di età molto inferiore che potranno dare anche una continuità al rugby delle FF.OO.

  6. hull ha detto:

    Non capisco proprio tutte queste polemiche.
    Le Fiamme Oro, con le loro tipicita’, hanno dei vantaggi e degli svantaggi.
    I vantaggi sono diversi, ma questo e’ uno degli svantaggi: come accettano i vantaggi, che accettino anche gli svantaggi.

  7. nessuno ha detto:

    Polemiche????? Primis se Io se fossi uno della polizia di stato magari facendomi un mazzo tanto ogni giorno a rischiare la vita per mille e na cagata al mese e sapere che questo paraculato arriva primo e storce anche il naso avrei buttato nel cesso la divisa….secondo, caro bergamauro, il pro12 per te è un livello troppo elevato (secondo altri no come più volte ho espresso, ma ci rivediamo con loro a ottobre quando cominceranno a capire cos’è il pro12) ma se tu sei un professionista come dici, dovresti anche capire che il tuo tempo caro mio è passato….vedremo chi avrà ragione…

    • hull ha detto:

      I poliziotti hanno tanti motivi di amarezza e il fatto che “questo paraculato” e’ arrivato primo e ha storto il naso (che poi era gia’ storto da prima…) mi sembra trascurabile rispetto agli altri motivi.

      Tra l’altro le FFOO hanno perso la finale promozione e non si sa ancora per certo dove giocheranno l’anno prossimo…

    • hull ha detto:

      Il fatto poi che le Zebre abbiano fatto contratti ad un sacco di giocatori che non sono all’altezza del Pro12, non mi sembra che sia una colpa dei giocatori, ma delle Zebre, o no?!?

    • pasto ha detto:

      scusate ma perche pensi che gli sportivi che fanno parte dell’arma( polizia, carabinieri etc) fanno i poliziotti e carabinieri etc? no fanno gli sportivi. non puoi paragonare un poliziotto che fa i turni a uno che viene preso per la squadra sportiva.
      Sicuramente Mauro si starà facendo 2 conti essendo agli sgoccioli della sua carriera.( anche se la sua avendo giocato a allo STADE è diversa da qualsiasi giocatore italiano che abbia fatto 10 anni in top 10).
      penso si sia chiesto: ma dopo il rugby che cazzo faccio? e le fiamme erano la soluzione per giocare ancora un po di anni e avere un posto di lavoro.
      io non lo giudicherei cosi severamente

  8. Michi ha detto:

    Siccome non avevo nessun contratto,dovevo premunirmi di un posto al sole.
    .poi siccome sono comparse le zebre,(senza giocatori) ho avuto la fortuna di poter fare un buon contratto economico,cosi come giocatore proffessionista desidero tutelare il mio portafoglio…penso male?

    • hull ha detto:

      Non ci vedo niente di male, dal momento che non c’era stata nessuna firma e che l’accordo verbale era per un passaggio alle FFOO in caso di promozione, mentre le FFOO hanno perso lo spareggio promozione e al momento non si sa ancora in che categoria militeranno.

  9. Hrothepert ha detto:

    BergaMauro sarà anche bollito ma anche io, al suo posto, avrei tenuto lo stesso comportamento, un “internazionale”, se ne ha la possibilità, deve aspirare a giocare in un campionato serio (Pro 12, Top 14 ecc..) e vedere di giocarsi le sue chance per la nazionale, nel campionato di “Eccellenza” (considerato il livello ECCELLENZA molto tra…VIRGOLETTE!!) avrà sempre tempo di andarci a “bollitura” conclamata, quando potrà mettere a disposizione di giovani leve la propria esperienza. A proposito, considerato che la presenza dei clubs italiani nella Challenge è a dir poco…FOLCLORISTICA, se fossi io la Federazione proibirei hai clubs l’ ingaggio di giocatori stranieri non eleggibili così da dare più spazio ai giovani nostrani, facendoli crescere in funzione delle franchigie e della Nazionale.
    Infine, se io fossi un poliziotto, che si fa un mazzo tanto così e a volte rischiando anche la pelle (io non lo sono ma mia sorella..si!!) mi girerebbero altamente le balle vedendo che non ci sono i soldi per mettere la benzina nelle volanti o per pagare gli straordinari e poi vengono spesi un mucchio di soldi per mantenere i gruppi sportivi, in primis una squadra semi / professionistica di Rugby.

  10. gian ha detto:

    “ho dato la mia disponibilità a sostenere il concorso risultando primo classificato nella graduatoria ma riservandomi di accettare l’arruolamento solo in caso di partecipazione al Campionato d’Eccellenza da parte delle Fiamme Oro e di impossibilità, da parte mia, a militare in una squadra impegnata nel Rabodirect PRO12 o in altro campionato europeo”
    se i termini del pre accordo erano veramente questi, comunque, al di fuori di qualsiasi considerazione personale, bergamasco non ha fatto nulla di scorretto, il fatto che si siano fatti degli strappi al regolamento sono problemi delle FFOO e riguardano il progetto e le prospettive che le stesse avevano ingaggiando bergamasco e festuccia.

    • Mariano ha detto:

      …a bergamauro….sei diventato come i calciatori….stai ben ndo stai!!!!!!

    • angelovolpe ha detto:

      Concordo pienamente con Gian. Mi dispiace vedere come ci sia chi si scaglia con accanimento su Mauro con tanta cattiveria. Come al solito in Italia ci vuole niente per passare dalle stelle alle stalle. Invece di gridare “vergogna” a Mauro si dovrebbe vergognare qualcun altro…

    • gian ha detto:

      @mariano sono il primo a soffrire vedendo giocatori di rugby cambiare maglia a seconda del vento che tira, ma queste, che piacciano o meno, sono le regole del professionismo, bergamauro non è più quello di 6 anni fa’, sicuramente; dovrebbe lasciare il posto a qualcun’altro, probabilmente; ma lui stà facendo il suo lavoro e sceglie a seconda della sua convenienza anche economica e fa’ bene, se è una pippa vecchia, rovinata dagli infortuni e fuori forma e frega il posto ad un ragazzino di belle speranze potenzialmente più forte di lui, non è colpa sua, ma di chi lo sceglie e lo butta in campo; anzi posso dirti, io ho 41 anni, tecnicamente rispetto a questi ragazzi sono sempre stato nullo, sono sovrappeso, fuori allenamento (e questo è un eufemismo) e non tocco un campo da 15 anni almeno, ma se brunel domani mi convocasse, dandomi pure due soldi, onestamente ci penserei seriamente! per fortuna questo non può accadere neanche cadesse il mondo! 🙂

  11. Picco ha detto:

    Arrestatelo!
    ^_^

  12. Cippa ha detto:

    Non c’era un contratto? ma il concorso pubblico è un atto pubblico. Non ce l’avranno mica portato di peso a fare gli esami di idoneità!

    • gian ha detto:

      hai ragione, ma al concorso potevamo partecipare sia io che tu, il fatto di partecipare, o esserne ammessi, non obbliga automaticamente ad entrare se vincitori, in polizia, ti da’ il diritto di scegliere in ordine alla classifica, cioè se io arrivo terzo e ci sono due posti, se uno rinuncia mi permette di accettare o meno, se rinuncio anch’io il mio diritto passa al quarto e così via, fino a coprire i due posti o neppure quello nel caso nessuno accettasse. come ho già detto, non ne faccio una questione personale, ma oggettiva e le regole sono queste.

  13. Hrothepert ha detto:

    Non è mica detto che se ti iscrivi ad un concorso e magari lo vinci anche poi non ti puoi ritirare, un concorso non è un contratto è solamente ottenere la possibilità di stipularne uno..

    • gian ha detto:

      ecco, in un post precedente chiesi se qualcuno sapeva se le FFOO avevano delle regole particolari rispetto ad altri enti pubblici e mi fu risposto esaurientemente di no, andate a cercarlo e vi sarà più chiara la situazione!

  14. Rec ha detto:

    Siamo alla follia…
    Chiedete a qualsiasi nazionale di qualsiasi sport se preferisce essere professionista o dilettante (sia pure “dilettante di Stato”) negli ultimi anni di una carriera prestigiosissima.
    Se, avendo ambizione di mantenere la maglia azzurra (ambizione legittima, vista la convocazione per il tour di giugno), preferisca giocare in serie A (o magari in Eccellenza) oppure in Pro12 ed in Heineken Cup…
    Siamo al delirio. Se avesse scelto le FF.OO. sarebbe stato semplicemente un imbecille, e siccome per giocare a quei livelli serve anche una certa dose d’intelligenza, era impossibile una qualsiasi altra soluzione.

  15. Giovanni ha detto:

    sarebbe stato un pirlaus a rinunciare ad un contratto di € 100.000 annui con le Zebre. Per guadagnare gli stessi soldi con le Fiamme avrebbe dovuto giocare 10 anni 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...