Category: Sisifo

SISIFO, IL PODCAST: LA PUNTATA NUMERO 9

Il Sei Nazioni 2022 si chiude con una vittoria storica (e meritatissima) a Cardiff, dove per 80 minuti la nazionale guidata da Kieran Crowley gioca una partita esemplare esplorando i propri limiti e mettendo fine a una striscia infinita di sconfitte.
In questa edizione una prova simile l’avevamo vista solo a Parigi, nella prima giornata, e solo per un tempo. Speriamo che sia una svolta vera e non un exploit. Ma questo ce lo dirà il tempo.
Un fine settimana che poi si chiude con la vittoria azzurra in Galles anche della nostra selezione U20.
Ne parlo (di questo, ma anche della vittoria francese e di molto altro) con Vittorio Munari…

SISIFO, IL PODCAST: LA PUNTATA NUMERO 8

“Scalini oscuri” è una espressione che il mio ospite di oggi, Vittorio Munari, usa due volte a proposito delle sfide che deve affrontare il nostro movimento. Una espressione – a mio parere – azzeccatissima.
Oggi partiamo dagli ultimi 10 minuti contro la Scozia, che faremmo bene a prendere e a mettere sul tavolo, ma in un angolo. Sempre IMHO. E comunque non ci fermiamo lì.
Dai, ascoltate e condividete…

SISIFO, IL PODCAST: LA PUNTATA NUMERO 6

Allora la premessa numero 1 è che sono un rimbambito, quella numero 2 è che sto passando un momento… caotico?
Ecco, detto questo quando ho registrato questa puntata, cioè poco più di un giorno fa, ero convinto che questo fine settimana non ci sarebbero state partite del Sei Nazioni. Praticamente apro questa puntata con questa convinzione. Lo dico proprio.
Bene. Cioè, male. Malissimo.
Perdonatemi. Che babbeo che sono.
Vabbè, vi lascio a una puntata di chiacchiere in libertà…
(ho pure avuto problemi tecnici e non ci sono le siglette… Cribbio)

SISIFO, IL PODCAST: LA PUNTATA NUMERO 5

L’Inghilterra sbanca senza grossi patemi l’Olimpico con un 33 a 0 che non ammette alibi di sorta, ma forse la cosa che fa più male sono i notevoli passi indietro rispetto alla prova contro la Francia, che qualcosa di buono lo aveva messo in mostra.
E i ko consecutivi nel Sei Nazioni diventano così 34 (giusto, no? O mi sbaglio?).
Con Vittorio Munari analizziamo la partita di Roma, Francia-Irlanda e Galles-Scozia.
Per fortuna c’è l’U20, che batte i pari età inglesi 6 a 0 in una partita che entra di diritto nella storia del nostro rugby. E a parlarcene è Duccio Fumero