Gatland e il Galles, un matrimonio che stava per finire

Un Mondiale straordinario, con il suo Galles “eletto” a vincitore morale, comunque a squadra più bella e divertente. E poi? Poi il quasi addio, la decisione di lasciare l’Europa per tornare a casa, in Nuova Zelanda. Decisone maturata e poi messa da parte, per fortuna del Galles, visto che di lì a poco il XV in maglia rossa ha conquistato il Grande Slam nel Sei Nazioni.
A farlo sapere è protagonista di questa storia, il ct di quella squadra, Warren Gatland. Quello che non dice è che forse a pesare in quel momento era anche la prospettiva di potersi giocare parecchie chance per conquistarsi la guida degli All Blacks, freschi campioni iridati con la panchina lasciata vacante da Graham Henry. Una corsa alla quale probabilmente Gatland avrebbe partecipato volentieri e più facile da vincere senza i lacci di un contratto che ti lega a un’altra federazione.
Le cose sono poi andate diversamente, e scommetto che Gatland ne è soddisfatto. Anche perché la guida dei tuttineri potrebbe cambiare ancora dopo la RWC del 2015, guardacaso quando scade anche il suo contratto con il Galles…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...