Elezioni FIR: il passo “tecnico” di Rovigo verso la candidatura Zatta

Da Il Gazzettino di Rovigo

È Lello Salvan il rappresentante dei tecnici rodigini alle prossime elezioni federali. A confermarlo è lo stesso segretario della Rugby Rovigo che ha battuto i candidati
Pier Paolo Tellarini (6 voti) e Antonio Romeo (2) nell’assembela svolta martedì sera.
«Ho deciso in seduta stante di candidarmi. Ho ricevuto 7 voti – dice Salvan – La mia linea sarà quella indicata dalla Rugby Rovigo, società madre, punto di riferimento
per tutte le altre società polesane». Non lo dice espressamente, ma la linea indicata dal club di via Alfieri, come espresso dallo stesso presidente Francesco Zambelli è quella di sostenere Amerino Zatta alle prossime elezioni del dopo Dondi.
(…) Oggi sarà scelto il candidato di Treviso, domani di Venezia e lunedì del Friuli Venezia Giulia. Si attende ora la votazione da parte dei giocatori che in consiglio avranno due loro rappresentanti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cose d'Italia, Federazione. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Elezioni FIR: il passo “tecnico” di Rovigo verso la candidatura Zatta

  1. U.L.P. ha detto:

    ..sicuri che Salvan voti Zatta? non è uomo di Costato? …mmmm

  2. Luc@ ha detto:

    di sicuro sappiamo solo che tutti dobbiamo morire, forse anche io

  3. Io ha detto:

    Qualcuna mi Sto arrivando! Spiegare come funzionano le votazioni x il presiedente ?
    Nel senso…che peso hanno i voti delle società?

  4. fleindi ha detto:

    Secondo me sarà un pastrocchio all’ITALIANA

  5. max ha detto:

    Mah! A questo punto non si può certo dire che il Veneto è compatto……di tutti i rappresentantio tecnici eletti non ce ne è uno che voterà Zatta. Dopo aver perso il rappresentante a Vicenza, Padova ecc. perfino a Treviso è stato eletto Pavin al posto di Grespan ( Grespan era il candidato della Benetton). Se il buongiorno si vede dal mattino…..
    Per quanto riguarda invece le società, anche in quel settore il Veneto sta perdendo pezzi. In pratica, mentre il Lazio, la toscana al 100%, la Lombardia la Campania e l’Emilia al 90%sono pro Gavazzi, solo il 60% del Veneto è pro Zatta. Non credo che riusciremo a ribaltare questa situazione…. Possibile che partiamo bene e lungo la strada ci perdiamo sempre i pezzi? A cosa è dovuta la nostra divisione? Possibile che ci siano 2 realtà all’interno della nostra regione?

    • Hank ha detto:

      da dove ti arrivano queste informazioni? della Toscana abbiamo letto, ma per quanto riguarda le altre regioni non ne sono tanto sicuro in particolare mi risulta che Lombardia e Piemonte siano spaccate tra i gavazziani e zattiani con qualche pro-Amore tipo ASR e Union MI…

      • Marco ha detto:

        Credo il problema non sia se vince Gavazzi ma di quanto vince!!!!! Ragazzi zatta e munari devono pregare se arrivano al 30%. ….
        Non dico di essere contento ma la realtà mi sembra di capire sia questa.
        Ovviamente tutte notizie riportate pero’ si sa , quando a dirlo sono 8 voci su 10 e dura che si ribalti la statistica…..!!

  6. michele ha detto:

    Riporto idea trovata su altro blog, io riterngo veryvery goood
    “,anzi la giusta richiesta sarebbe 500.000 euro per tutte le società di eccellenza e 200.000 per quelle di serie A,ad alcune condizioni avere tecnici a tempo pieno nel settore giovanile e che dovranno remunerare le piccole società quando andranno a prelevare i giovani più promettenti, il totale 9.000.000 di euro cifra ridicola per un investimento su tutto il movimento una federazione che incassa 50.000.000 di euro se lo puo permettere nelle giuste proporzioni lo hanno fatto o lo fanno tuttora quasi tutte le federazionni che partecipano al 6 nazioni.

    • Claudio "Hank" Zamboni ha detto:

      fammi capire, per consolidare un edificio traballante invece di premiare chi lavora bene alle fondamenta si propone di elargire contributi a chi si trova ai piani alti e sul terrazzo?
      è una idea che non possiamo accettare. parafrasando Orwell tutte le Società di rugby sono uguali ma qualcuna è più uguale delle altre

  7. Armando ha detto:

    I migliori giocatori d’Italia vengono minacciati di non essere più convocati in Nazionale nel caso in cui non accettino la destinazione a loro assegnata dalla FIR!!!
    (il caso Masi è l’evidente prova dell’accaduto)
    Accademie usate come rimborsi spese a società amiche…
    per fortuna amo questo sport talmente tanto da dimenticarmi chi ne è al comando..
    é ora di cambiare.. troppo potere per troppo tempo è la principale causa di fallimento di qualsiasi dittatura…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...