Pro12: Treviso e Smith con la testa già agli Ospreys

Silvano Focarelli per La Tribuna di Treviso

Eccola finalmente la settimana che porta all’atteso esordio, venerdì, in Rabo Direct: ma prima, domani sera dalle 19, tutti in piazza Trentin alla presentazione del Benetton edizione 2012-2013. Grande fiducia ed entusiasmo attorno alla squadra che così bene ha impressionato battendo Wasps e Saracens in preseason. E la preparazione poi è proseguita
con gli allenamenti, la scorsa settimana, contro Padova e Rovigo. «Sono molto contento di
come sono andati» spiega Franco Smith «è stata una bella possibilità di dare a tutti di lavorare sui contatti contro avversari veri: quando alleniamo tra noi non è facile placcare
con aggressività; questo cui ha permesso di lavorare sulla mischia e in generale sulla difesa.
Direi che abbiamo concluso la preseason con una buona condizione».
Purtroppo è giunta un’altra tegola: Loamanu infortunato.
«Ad un braccio, fuori una ventina di giorni: per fortuna non è così grave come sembrava. Poi c’è Pedro Di Santo che ha accusato un lieve stiramento ad un polpaccio, oltre a
Campagnaro e La Grange (che resta, ndr), che sono out per un po’».
Vi capita di esordire con i campioni in carica, gli Ospreys.
«Sarà una partita importante anche per loro, che vorranno dimostrare subito le loro
potenzialità. Ma non vorrei pensare troppo a loro, io venerdì sera vorrei che i ragazzi
entrassero in campo con l’idea di fare al meglio ciò che sappiamo, come abbiamo fatto contro Wasps e Saracens. Sappiamo bene quanto sarà lunga la stagione ma vogliamo immediatamente esprimerci al massimo per far diventare il campo di Monigo come un fortino».
Ok la preseason, ma il campionato è tutta un’altra cosa.
«Certo, le amichevoli sono utili ma non significano tutto, venerdì dovremo pensare solo a fare la nostra partita».
Voi e loro siete squadre che hanno cambiato parecchio.
«Hanno anche degli internazionali che non fanno parte della squadra ma sappiamo che hanno tanti elementi di alto livello. D’altra parte non sono diventati campioni per niente, ci aspettiamo degli Ospreys fortissimi».
Comunque vada, coach, sarà una grande partita.
«Quest’anno li affronteremo anche in Heineken, credo che sarà una bella occasione anche per i tifosi e finalmente di batterli per la prima volta nella nostra storia». (…)

Annunci

2 risposte a "Pro12: Treviso e Smith con la testa già agli Ospreys"

  1. Matteo

    una bella sfida e credo che per la prima volta, anche per quanto fatto vedere nelle amichevoli, non arrivano allo scontro come vittima sacrificale, magari come sfavoriti ma non come sicuri perdenti
    bene!

  2. hull

    “quando alleniamo tra noi non è facile placcare con aggressività”
    Per quel poco che ho visto e vissuto nella mia limitatissima esperienza, queste sono le piccole grandi cose che fanno la differenza e che in Italia stentiamo a mettere in pratica (anche al livello di Treviso) per motivi probabilmente piu’ culturali che altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.