Franco Smith legge il calendario Pro12 del Benetton Treviso

dall’ufficio stampa Benetton Rugby

“Non conta molto contro chi dobbiamo giocare – ha affermato il tecnico Franco Smith – Mi interessa vedere cose positive dalla mia squadra. Gli Ospreys sono i Campioni in carica e, così come le altre formazioni che affronteremo all’inizio, hanno sicuramente più da perdere, mentre noi non abbiamo assolutamente nulla e possiamo giocare liberi, senza preoccupazioni eccessive nè pressioni. La prima trasferta contro il Munster sarà diversa rispetto a quanto siamo abituati. Finora li abbiamo sempre affrontati in pieno inverno con freddo, pioggia e condizioni meteo difficili. Ora alla seconda giornata saremo ancora in estate e quindi anche l’ambiente che troveremo sarà diverso, quindi potrà succedere di tutto. Come altre delle formazioni che affronteremo subito, tipo Cardiff Blues e Scarlets ad esempio, poi, anche loro hanno cambiato allenatore e quindi dovranno adattarsi a novità tecniche e tattiche.

Alla terza affrontiamo il Leinster così come successo due anni fa, quando riuscimmo a batterlo, in più può anche essere che per le regole dettate a livello internazionale alcuni dei loro giocatori saranno a riposo. In generale, comunque, resto dell’avviso che dobbiamo far sempre vedere il nostro miglior gioco. Guardate cos’hanno fatto squadre come Glasgow lo scorso anno. All’inizio hanno perso diverse partite e poi hanno ottenuto una serie di successi che ha proiettato il team scozzese ai play-off. Ma anche senza andare troppo lontani guardiamo quello che abbiamo fatto noi. Fino a dicembre eravamo in piena corsa per un posto nelle semifinali. Chi viene ad affrontarci non importa, ciò che conta al di là di un inizio buono o meno, è trovare la nostra forza ed il nostro valore”. (…)

Annunci

One thought on “Franco Smith legge il calendario Pro12 del Benetton Treviso

  1. hull

    Purtroppo in questo caso NON si puo’ dire che il calendario e’ ininfluente e che tanto si incontreranno comunque tutte le squadre, per cui l’ordine in cui le si incontra e’ indifferente: l’impatto dell’attivita’ internazionale e delle varie Unions e Federazioni su questo campionato e’ massiccio e le squadre che hanno meno nazionali hanno dei vantaggi in certi periodi dell’anno quando i nazionali sono impegnati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...