Zebre, lavori in corso. Giocatori verso l’estero (D’Apice e Bocchino) e per presidente…

Le Zebre prenderanno forma lunedì 2 luglio. Finora sono un qualcosa di poco definito e non solo per la rosa dei giocatori. Anzi, soprattutto per altro. Planet Rugby ha pubblicato una lista di 39 giocatori, ma al momento della pubblicazione di questo post (sono passate da circa 10 minuti le 19 di domenica sera) ho avuta conferme ufficiose che i giocatori già contrattualizzati sono “solo” 35. Ma andiamo con ordine.

La rosa
Il ds Roberto Manghi aveva promesso che sarebbe stata annunciata attorno al 25 di giugno, ma non è successo nulla. Qualcosa filtra e qualcuno ha pubblicato liste più o meno complete. Ultima in ordine di tempo è stata quella pubblicata da La Gazzetta di Parma: nel gruppo c’è Mauro Bergamasco (confermato dal diretto interessato) che non va così alle Fiamme Oro. Tra i sicuri bianconeri era stato inserito anche Andrea Masi, ma che a stretto giro ha smentito di aver firmato. Significa che non rimarrà a Parma? Mai dire mai, ma a questo punto ne sarei sorpreso. Andrà a Lione (in quella direzione era dato tempo fa anche Totò Perugini)? Difficile, ma vedremo. Ci sarà invece Fazzari, in arrivo da Treviso, dove avrebbero voluto tenerlo (o dirottarlo in Eccellenza) ma dove trovava poco spazio.
In molti hanno rilevato le assenze di quella lista: non ci sono infatti D’Apice, Quartaroli, Venditti e Bocchino, ad esempio, tutti dati per settimane come sicure Zebre. Al momento in cui scrivo i quattro non hanno in effetti trovato un accordo economico con la franchigia. Non solo, D’Apice e Bocchino sono ormai a un passo dall’espatriare: il primo in Premiership (London Irish), il secondo invece il Francia (in Pro D2). Decisive le prossime ore. Nella rosa della nuova franchigia celtica dovrebbe poi esserci anche Festuccia, con le Fiamme Oro che perdono così in un sol colpo quelli che dovevano essere i suoi fiori all’occhiello. Nel pomeriggio di lunedì dovremmo però sapere qualcosa di più preciso.

La società
Le altre “mancanze” delle Zebre riguardano la struttura societaria. La FIR non ha infatti ancora pubblicato nessuna delibera circa la forma giuridica della nuova franchigia. Finora la federazione se n’è fatta garante anche verso il board celtico e quello dell’ERC, ma nelle prossime settimane anche questo importante dettaglio dovrebbe essere svelato.
Delibere che dovrebbero anche quantificare il budget a disposizione delle Zebre. Non solo: quei fondi sono quelli degli Aironi “dirottati” alla nuova franchigia o si tratta di fondi allocati da altre voci?
Dettaglio che oltretutto ne porta con sé uno decisivo: chi sarà il presidente? Voci che mi sono arrivate da diverse fonti mi hanno indicato il nome di Giancarlo Dondi, che lasciato l’incarico di presidente FIR andrebbe ad occupare questo ruolo con particolare riguardo al settore del marketing (e vogliamo dirla tutta? Rumors sostengono che se nella corsa federale dovesse vincere Gavazzi, Dondi potrebbe occuparsi di marketing anche in FIR con ruoli operativi. Ma sono davvero solo voci senza alcuna conferma). Anche qui dobbiamo aspettare, ma l’ipotesi sembrerebbe più che plausibile. Finora i contratti li ha firmati il ds Manghi, su delega FIR, da un domani più o meno prossimo a farlo potrebbe essere Giancarlo Dondi. Vedremo.

Annunci

30 thoughts on “Zebre, lavori in corso. Giocatori verso l’estero (D’Apice e Bocchino) e per presidente…

    1. ale

      scommetto che Fazzari nn è così dispiaciuto, certo lascia treviso, ma fare un’altro anno come il passato nn giova ne a Treviso na al giocatore. Vabbè che doveva adattarsi al livello, ma se va alle Zebre pure Munari e Smith hanno deciso che era meglio così.

  1. Rabbidaniel

    Mah, che desolazione. Bocchino era dato per certo. Se sta provando ad accasarsi in Prod2 evidentemente fiuta aria di fallimento annunciato a Dondiland.

    1. Claude

      Secondo me ha detto: probabile fallimento=ricerca di capi espiatori=merda buttata sull’apertura=via adesso che sono ancora in tempo!!!:)

  2. divino fangoria

    A questo punto, in attesa del pilone straniero a TV, se arriva, sono curioso di capire la composizione della prima linea dei Leoni !!

  3. nessuno

    Fazzari è giovanissimo, la benetton l’ha preso l’anno scorso e da 110 kg di ciiccia lo ha fatto diventare 110 kg di muscoli…la benetton non manda in campo e brucia giovani talenti, gli fa fare il percorso di crescita e il suo era quello l’anno scorso di avere un fisico adatto alla competizione visto che in ecellenza non si preparano cosi i giocatori….per le zebre? per l’ennesima volta invito gli allenatori delle zebre di rivedersi un po di match di pro12 e capire il livello…mucha mucha 40 giocatori? ma dove vuoi andare manghi? guardati un po di partite…quanto mi dispiace per questi giovani mandati in guerra senza saper sparare…mi dispiace per loro

      1. ale

        si verissimo doveva prepararsi anche fisicamente, ma dai non è che a treviso si fa solo il bene dei giocatori e che il percorso deve essere solo panchina, questa soluzione in assenza di seconda squadra è preferibile. Adesso Smith è un allenatore, e mette i giocatori che crede pronti, se un giocatore non lo ritiene adatto non lo usa, non è la balia di tutti i giocatori, questa storia è leggermente troppo enfatizzata sia da Munari che da tutti i tifosi… Sono più che certo che se Fazzari interessava veramente Smith non lo avrebbe lasciato andare tutto quà. e non mi venite a dire che Treviso lo ha dato ai federali sotto pressioni… il mio intervento non è per criticare Treviso, Smith o Munari ma per dire di non santificare e idealizzare le situazioni…

  4. Pippo

    E non e’ finita. Soldi federLi per portare tribune da Roma a Parma,saltati gli accordi di 5000 posti al coperto,ed il budget che per Aironi doveva essere di 7m di euro. Il consiglio federale e’ stato interpellato? No ma l abuso di potere non ha limiti,ora con Dondi ormai fuori di testa,e figuriamoci con quell essere imbarazzante di Osso Gavazzi. Tutti quelli contro gli Aironi si renderanno presto conto del disastro,che va oltre i risultati futuri.Gli Aironi costretti a firmare vecchi obsoleti,questi lasciano andare tutti quelli giovani,costruiti proprio dagli Aironi.E Brunel quell alcolizzato francese dice che il pro d2 e’ competitivo per nascondere la riluttanza che mostrano i giovano nei suoi confronti. Votate Gavazzi mi raccomando

    1. Rabbidaniel

      Purtroppo temo vinca Gavazzi. Troppe società hanno ricevuto un osso che non vogliono mollare. Del resto poco importa. Che schifo…

  5. Luc@

    Mi spiace per Fazari. Mi hanno sempre parlato bene, ma effettivamente si è fatto tanta panchina. Speriamo per lui che si dimostri di livello. Spero che Treviso lo abbia dato in prestito.

  6. edoardo

    Invece io vorrei sapere che sponsor avrà questa franchigia?Cariparma?E quello tecnico?Adidas?
    SEcondo me e una arrampiacata sugli specchi anche se mi dispiace….

  7. Gsp

    Buona notizia se d’apice va agli Irish. E’ un giocatore col passo del tallonatore moderno, ma ha ancota tanto da imparare. Potrebbe farlo in ING. Bocchino? Mah, vediamo se si conferma l’interessamento in proD2 e speriamo che tragga il meglio da questa esperienza.

    Ormai le liste dei giocatori si susseguono, vediamo chi sara’ confermato nei prossimi giorni.

  8. Gsp

    Faccio fatica a immaginare quale ruolo possa avere il presidente di una franchigia federale. Non c’e’ fundraising da fare, la guida tecnica e’ di altri. Manghi fa il mercato.

      1. hull

        mah, come responsabile marketing invece potrebbe fare molto bene, visto che ha una marea di contatti e di relazioni dovunque (che sono un po’ la fondamenta del marketing…) – non capisco perche’ Gsp scrive che in una franchigia federale non c’e’ fundraising da fare: speriamo che invece lo facciano e anche bene!

  9. Machete

    che caos incredibile…..cmq se fosse vero sono contento per D’apice che in premiership migliorerà tantissimo…..ed anche Bocchino in proD2 non potrà che imparare……certo dispiace vedere un progetto di squadra/società cosí improvvisato……con questi nomi se si riuscisse ad arrivare al bilancio degli Aironi nel primo anni di celtic sarebbe già un successo……

  10. AC

    mah ormai non ci son più parole… chissà che abbiano almeno 23 giocatori da schierare per le amichevoli…. almeno quello…. quella di Dondi a presidente è una cagata politichese….

  11. gsp

    Oggi doveva esserci la prima riunione tecnica con i giocatori. @paolo, si sa chi c’era? lo so che c’hai anche una vita oltre al blog…

  12. fracassosandonà

    soprattutto… paolo… non lo fare…. non cambiare il nome al blog…
    di “rugby qualcosa” ce ne sono tanti… il grillotalpa sei solo Tu!

  13. Rec

    Se Bocchino fallisce anche in ProD2, può anche abbandonare il rugby a 15. Pare che dal rugby a 7 lo abbiano già escluso, gli rimane da provare con il rugby femminile, ma credo sia un po’ complicato.
    In definitiva, speriamo che vada bene in Francia…

  14. Pingback: LE PROMESSE DELLE ZEBRE (BERGAMAURO INCLUSO) | Il Nero Il Rugby

  15. Pingback: La cittadella del rugby, qualche partita al “Tardini”, gli Aironi: Dondi parla da presidente delle Zebre | IL GRILLOTALPA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...