Video: lo stamping Montauriol-Petillo, qui le immagini

I Cavalieri Prato hanno presentato ricorso al giudice sportivo per un presunto stamping avvenuto nel corso della sfida con Rovigo – vinta dai toscano – dello scorso fine settimana. Prato lamenta un calcione rifilato da Jean-François Montauriol a Luca Petillo, fallo non ravvisato dal direttore di gara.
La stampa di Rovigo questa mattina nega tuttavia l’esistenza dell’infrazione.
Vi propongo una breve clip di una tv locale: non è facile da vedere ma secondo me il fallo c’è, sulla volontarietà invece non mi pronuncio, impossibile dirlo.  A voi il giudizio

100 risposte a "Video: lo stamping Montauriol-Petillo, qui le immagini"

  1. moro

    a parer mio montauriol fa un passo più lungo e affonda il peso per andare a prendere il volto di Petillo, stra intenzionale!

    1. Lorenzaccio-Gierre

      Ecchè c’ è bisogno del giudice sportivo? E’ più che sufficiente il parere del signor (?) moro che giudica e sentenzia …. il tutto per togliere di mezzo un giocatore che in un ulteriore eventuale incontro potrebbe risultare … importante … Alè

  2. Enrichetto

    il fallo è evidentemente intenzionale,fate caso come “carica” bene il peso sulla gamba sx e pesta il giocatore a terra…

  3. ragu

    CARICA NETTAMENTE IL PESO SULLA GAMBA, è DA PUNIRE ANCORA DI PIU DATO CHE LO COLPISCE VOLONTARIAMENTE SUL VISO

    1. Lorenzaccio-Gierre

      Non c’è che dire, più leggo i commenti e i pareri qui espressi, più mi convinco dell’imparzialità e dell’obiettività degli autori (si fa per dire…). Mi sembra di assistere quasi alle trasmissioni tipo ballarò ballerai, piazza pulita, robinson e varie, dove ognuno sembra che parli solo per dar aria ai denti….

  4. son d’accordo con moro…se fosse stato non intenzionale non avrebbe appoggiato con quella decisione ma appena accortosi della faccia della avversario sotto il suo piede avrebbe istintivamente tolto peso dal piede….

    1. Lorenzaccio-Gierre

      Abbiamo capito! Ora la federazione arbitri ti scritturerà (perchè e questo che vuoi) come insegnante esperto ai loro corsi di aggiornamento, anzi scritturerà tutta la società del rugby prato per insegnare… che cosa?… Ma le regole del Cavalierato, cribbio!

  5. Rec

    Si vede chiaramente che Petillo colpisce volontariamente con il volto i tacchetti dell’avversario. Credo che il giocatore del Prato dovrebbe ricevere una squalifica di almeno sette-otto settimane.

  6. riccardo

    Il rodigino era in corsa..giusto punirlo! La gamba sinistra se la doveva tagliare e mettersela in tasca! 🙂

      1. riccardo

        Grazie del tuo contributo altamente illuminante! La mediocrità alza sempre la testa, ma non riesce a dissimulare la sua vera natura…

  7. Rec

    ..era in corsa e con la scarsità di pioggia il terreno era duro. E’ chiaro che preferisci mettere il piede su qualcosa di morbido. Magari Montauriol aveva pure le vesciche in quel piede… Io avrei fatto lo stesso, soprattutto, ripeto, su un terreno secco.

  8. Gabriele

    Caro Vergogna! sei proprio un tipo da Gazzetta dello sport!, che c’entra il tuo video con un fallo così grave.
    Queste cose non possono essere tollerate in nessun modo, senza se e senza ma.

  9. Omar

    Si vabbe ma ragazzi stiamo esagerando un po.. tutto sommato siamo su un campo da rugby.. e poi sta foto scenografica stile torture prigionia Afghanistan è anche un po patetica, due tagli un po di gonfiore per l’edema ma niente di più di ciò che ognuno di noi puoi raccontare alle amiche sui suoi trascorsi rugbistici..
    mi vien da pensare che scrive tanto politiccaly correct un campo di rugby l’abbia visto sempre e solo dalla tv…

  10. bisao

    Rec..che dici…tutta l’azione incriminata dura 3 secondi..come avrebbe fatto a farla intenzionale…manco fosse flash…. inoltre l’arbitro è ad un metro e sta guardando lì…….si cerca la malizia dove non c’è…

  11. riccardo

    …E meno male che notoriamente mountariol e’ un po’ anoressico, pensate che se fosse pesato 100kg invece dei 50kg che pesa..se li caricava sulla gamba sinistra come si evince dal filmato, la testa di petillo sarebbe scoppiata come un melone! 🙂

  12. riccardo

    ..E meno male che mountariol e’ anoressico:pensa se fosse pesato 100kg invece dei 50kg che pesa..caricando il peso sulla gamba sinistra avrebbe scoppiato la testa del povero petillo come un melone! 🙂

  13. Sirio

    Si, dal suo club… Ma se tutti i giornali locali lo hanno già assolto! Tutti dicono che Montauriol lo ha calpestato su una spalla (e quindi sarebbe comunque stamping…) e che i segni in faccia Petillo se li sarebbe fatti bevendo con particolare violenza da una borraccia con i tappo tagliente

  14. Vergogna!

    x Gabriele:
    E’ un video che vuole mettere in luce come prima di smerdare gli altri rispetto alla sportività bisognerebbe guardare in casa propria.
    Prato all’andata a Rovigo si è reso protagonista di quegli episodi visti nel video, oltre ai gestacci di Bocchino alla tribuna est del Battaglini. Gesti ripetuti da Nifo nella partita di ritorno.

    1. Ricc

      Senza contare nella partita a Prato i gestacci reiterati e gratuiti di provocazione fatti dal N° 5 del Prato nei confronti dei tifosi Rodigini…tanto da costringere i tifosi del Prato (evidentemente molto più sportivi del loro giocatore) a fischiare loro stessi il n° 5 e a dirgli di smetterla…(cosa che ho potuto apprezzare proprio perchè ero in tribuna con i pratesi…)

      1. Sirio

        Ho capito, ma allora se Montauriol voleva rendere pan per focaccia, non poteva fare gestacci a Petillo al posto di arargli la faccia?

  15. bisao

    strano..io ero proprio davanti ai pratesi (tra le due panchine) e non ho sentito nulla di nulla(forse eri defilato Ricc , però mi avrebbe fatto piacere sentirli, un grosso plauso a quei veri tifosi )… l’unico che si è scusato è stato uno dello staff tecnico del prato al terzo tempo…Nifu addirittura ha negato quando gli è stato fatto notare…..il bello è che nessuno l’ha provocato..niente di niente..fatta la meta(la prima di prato ) è tornato a metà campo..prima ha fatto un dito , poi ha fatto il segno del silenzio, e poi alle proteste delle posse che erano su un lato della tribuna si è messo a ridergli addosso…

    1. riccardo

      Defilatissimo..in piccionaia con pochi rodigini nella tribuna del prato..confermo che quelli che avevo davanti stigmatizzavano l’atteggiamento di nifu..

  16. visigoti

    Purtroppo il dibattito esce come sempre dai canali nei quali dovrebbe rimanere, aggiungendo falsità. La stampa di rovigo non ha assolto nessuno, nè inventato le balle scritte qui.
    Il pestone c’è, Montauriol ha dichiarato di non aver fatto apposta. Petillo afferma l’opposto. Deciderà il giudice. E se il giudice riterrà volontario, sarà gioco violento, quindi Montauriol sarà giustamente squalificato. Fine.
    Evidenzio però l’antisportività di Prato nel fare reclamo, dopo le schifezze fatte dai pratesi a Rovigo il 23 dicembre scorso, nessuna sanzione di Pennè e nessun reclamo di Rovigo. Lo stile si impara in anni di vita sportiva, Prato ne ha parecchia di strada da fare evidentemente.
    E poi dimostra poca saggezza, perchè se Rovigo arriva in semifinale, sarà ancora più inc…e questo fa solo bene al Rovigo e male ai suoi avversari.

    1. Sirio

      Con me ti va male, perché da buon rodigino, segno tutto.
      Titolo del Gazzettino di Rovigo: “Nel video non si vede Montauriol calpestare il volto dell’avversario”
      Resto del Carlino di Rovigo: “Per la Rugby Rovigo il video non mostra nulla”

  17. Menarin

    Per me non è intenzionale anzi…. E Cmq petillo avrà rotto mille ginocchia con i suoi “sgabelli”di merda quindi prima o poi qualcuno era giusto che lo punisse!!!! Poi l’arbitro e i collaboratori non hanno visto nulla…. Quindi basta fare ste polemiche da calciofili. Questo è RUGBY c’è chi le da e c’è chi li prende, oggi va cosi domani andrà diversamente!!

  18. samu

    La volontarietà del fallo mi sembra abbastanza evidente perchè invece di togliere il piede lo spalma ben bene sulla faccia di Petillo. Mia previsione 5 mesi out Montauriol

  19. Michele

    Le immagini inducono due riflessioni: uno) si tratta di un evento fortuito. Due) chi sostiene il contrario e’ probabilmente in malafede o non ha ancora capito cosa significhi giocare a rugby.

    1. Enrichetto

      le tue parole inducono due riflessioni:
      1)Stranamente si possono avere opinioni diverse anche in una situazione OGGETTIVAMENTE molto chiara…
      2)Questo genere di gesti non appartengono al mio significato di rugby,se fanno parte del tuo,sono felice di rispettare altre regole…

  20. Rec

    Certo, sono cose che succedono nel rugby…

    Vi ricordate cosa scrivevano i tifosi di Rovigo quando Samuele Pace ha rotto il ginocchio di Bacchetti? Anche i tifosi di Rovigo non sapevano cosa vuol dire giocare a rugby? 🙂

  21. Gionni

    Il rugby professionale di alto livello non consente le scorrettezze del tipo di quelle fatte da Burman o probabilmente (sarà il giudice a decidere) di Montauriol. Ci sono sempre numerose telecamere in campo, e si gioca per vincere e divertire il pubblico, non per menare l’avversario. Il rugby della rissa, del fallo scorretto non visto e che non è possibile vedere si gioca nelle serie minori.
    Chi sostiene che questi tipi di falli siano parte del gioco e in ciò siano accettabili da chi li subisce con la giustificazione di rifarsi pan per focaccia in una occasione successiva credo sia lontano dallo spirito e dalla disciplina necessaria per giocare e veder giocare il rugby di alto livello.

  22. bisao

    mah…deciderà il giudice… due cose sono certe…1)il fallo c’è ma non è chiaro se sia intenzionale o meno visto la velocità dell’azione… 2)l’arbitro è veramente ad un metro e sta guardando proprio lì e pertanto non può non avere visto il pestone , l’ha visto e l’ha giudicato involontario altrimenti era in mala fede e non mi pare ( ha arbitrato “abbastanza” bene devo dire..con errori da una parte e dall’altra ma sostanzialmente non influendo nel risultato finale)

    1. filippo

      caro bisao…non son pienamente d’accordo ribadisco il concetto il placcaggio su Scholtz era da giallo, il comportamento di Bocchino era palesemente di antigioco e come tale era da punire con un giallo…arbitraggio insufficiente e se prendiamo come metro di giudizio arbitri come Barnes, Poit e Rolland solo i nostri arbitri tanto decantati internazionali riescono a far peggio di loro

  23. riv

    bah se paragonate il video dello stamping di pace a quello di mountariol forse non li avete visti
    credo che nessuno possa sapere se in effetti l’abbia fatto apposta, a me sembra di no, però chi dice che è un fallo sicuramente volontario vorrei tanto sapere con che criterio lo decide, vista pure la velocità e la dinamica dell’azione
    quanto poi a spedire una foto con i segni sul volto per farsi pubblicare online.. veramente una cosa triste. Mandala in federazione se proprio ci tieni

  24. Sara

    Ma vi rendete conto ke l’azione dura praticamente un secondo????x quanto un giocatore possa essere veloce ad elaborare le cose come può aver fatto a decidere di mettere il piede sulla faccia dell’atro?!io ho fatto fatica a vedere l’azione!!!!ke poi il fallo ci sia stato è un altro discorso,ma la volontarietà mi dispiace ma non la vedo proprio!!!Al contrario del fallo di Burman!

    1. poul

      Pienamente d’accordo!nessun giocatore sano di mente in un’azione concitata di gioco si disinteressebbe all’azione,per di più’ una giocata veloce per fare volontariamente un fallo cosi’ stupido ad un metro dal direttore di gara..

      1. Poul

        Certo caro Sergio…come te forse??? Ho preso le mie e ne ho anche dae via…e quindi? Vuoi dire che un professionista fa un fallo del genere VOLONTARIAMENTE in una fase offensiva…Ma per piacere…pensa al sostegno ai compagni! E ad andare in meta!!!

  25. matula

    ma la smettiamo di polemizzare su tutto? è rugby, Un gioco maschio e di fisicità, dato che placcando si va a terra può capitare che l’avversario nel suo avanzare ci rifili un pestone, non per il gusto di fare male, ma perchè la meta è il suo obiettivo. Non penso che nessuno polemizzerebbe su un naso rotto da un pilone in percussione lineare o su spalle che escono e legamenti delle ginocchia che saltano in un placcaggio, ma questo è il rugby. Uno sport fisico oltre che mentale dove chiunque abbia giocato sa che lividi, punti ed escoriazioni varie sono all’ordine del giorno. Mountariol sta andando ad effettuare un gesto tecnico che si chiama “spazzare”, secondo voi si ha il tempo di fare caso a dove si mettono i piedi? neanche mandrake ne sarebbe in grado! E mi addolora molto notare come molta gente parli di rugby riempiendosi la bocca con frasi che non hanno nulla a che vedere con questo sport.

    1. tony

      Bravo matula! Petillo e’ stato solo sfortunato a trovarsi nel luogo sbagliato al momento sbagliato..penoso e antisportivo invece il tentativo del prato di danneggiare una possibile rivale diretta strumentalizzando un fortuito episodio di gioco..

  26. Rec

    Quello che frega Montauriol è il fatto che si vede che guarda dove mettere il piede, e ce lo mette con bella convinzione, per coerenza con il motto “Se fai una cosa, falla bene”

  27. matula

    appunto, se fosse stato intenzionale un pestone da un’omino che supera il quintale e con i tacchetti oltre che romperti minimo il naso ti fa saltare anche i denti…. nella foto non si è fatto poi così tanto male, da giustificare la volontarietà… poi questa è la mia opinione, si può accettare o no ma fortunatamente le ferite sono lievi e al ragazzo è andata bene.

    1. riv

      oddio.. piccolo de ja vù del mio infortunio il mese scorso :naso, 4 denti e 20 punti
      avrei dovuto caricare la foto qui 🙂

      1. matula

        appunto riv… impossibile sia stato volontario… cmq auguri per la tua convalescenza, qualunque maglia tu vesta. 😉

  28. Sergio

    Per essere il processo del lunedì di Biscardi è fatto veramente bene, peccato che non si tratti di calcio, perchè siete tutti proprio molto molto bravi a scrivere c….e,

    1. Poul

      Grazie Sergio per il tuo contributo…se ne sentiva proprio la mancanza…preciso, tecnicamente rilevante, inattaccabile e soprattutto completamente fuori luogo! Mai visto Biscardi…mi dispiace, seguo solo Rugby…

  29. filippo

    avete scritto una marea di cazzate sul presunto fallo di Mountariol ( parlo di chi lo ha giudicato volontario, siete voi quelli che di rugby non capite na cippa) ma avete guardato il video? IL placcagfgio su Scholtz era da giallo tutta la vita, per non parlare del gesto di Bocchino che impedisce la ripresa del gioco ultimo la grande dimostrazione di fairplay e sportività dei giocatori del Prato…complimenti questi non sono rugbisti son solo dei BUFFONI!!!!! e tutto perchè nele ultime giornate Rovigo torna a far paura!!!!!

    1. Rec

      Hai diritto a scrivere queste cose se Montauriol non sarà squalificato.
      Se lo squalificheranno, però, torni qui e chiedi al gestore del blog di cancellarle, va bene?

      1. Rec

        filippo, la risposta che hai scritto qui sotto non mi sembra molto intelligente… rifletti, prima di scrivere.

    2. Lorenzaccio-Gierre

      Non so se siano BUFFONI, è evidente invece che stanno recitando, MALE, un copione imposto da altre persone, allo scopo di crear zizzaniac… A questi signori va ricordato che molti anni fa, al fine di contrastare il gioco violento, le società di RUGBY di comune accordo decisero di isolare e non far giocare l’atleta “rissoso”, onde evitare un coinvolgimento indiretto delle TIFOSERIE … Non ricordo tutti i nomi delle Società aderenti, e me ne rammarico, di certo erano presenti ROVIGO, PETRARCA, FIAMME ORO, TREVISO, PARMA, L’AQUILA, PARTENOPE, CATANIA, ROMA, MILANO, BRESCIA, GENOVA. E’ anche certo che da allora tutto è cambiato in meglio, e alle partite si poteva andare con fidanzate, mogli anche in attesa, e anche con figli piccoli, e spesso ancora lattanti, senza il timore di violenze o altro … Il popolo che segue questo sport è altamente civile, fcomposto da persone che lo VIVONO veramente…..

    3. Lorenzaccio-Gierre

      Lorenzaccio-Gierre scrive:
      12 aprile 2012 alle 23:18
      Non so se siano BUFFONI, è evidente invece che stanno recitando, MALE, un copione imposto da altre persone, allo scopo di crear zizzaniac… A questi signori va ricordato che molti anni fa, al fine di contrastare il gioco violento, le società di RUGBY di comune accordo decisero di isolare e non far giocare l’atleta “rissoso”, onde evitare un coinvolgimento indiretto delle TIFOSERIE … Non ricordo tutti i nomi delle Società aderenti, e me ne rammarico, di certo erano presenti ROVIGO, PETRARCA, FIAMME ORO, TREVISO, PARMA, L’AQUILA, PARTENOPE, CATANIA, ROMA, MILANO, BRESCIA, GENOVA. E’ anche certo che da allora tutto è cambiato in meglio, e alle partite si poteva andare con fidanzate, mogli anche in attesa, e anche con figli piccoli, e spesso ancora lattanti, senza il timore di violenze o altro … Il popolo che segue questo sport è altamente civile, fcomposto da persone che lo VIVONO veramente…..

      Replica

  30. filippo

    ….e oltre tutto quelli che petillo porta sul volto non son sono assolutamente segni da un pestone in faccia ….scienziati!!!!

  31. matula

    se non vuoi rischiare di farti male ci sono altri mille sport con la rete che ti divide dall’avversario… il tennis, la pallavolo, il backgamon… 😉

    1. filippo

      matula non sò con chi tu ce l’abbia ma io ho giocato a rugby ho preso pugni, calci e pestoni…non mi son mai lamentato anche perche quando era legale ne ho pestata di gente in ruck…e son convinto 100% e non solo io che quelli non son segni da pestone…altrimenti le conseguenze sarebbero state ben altre

      1. Rec

        Amici, ma discutete sul nulla! Montauriol ha ammesso di aver pestato, solo che dice di non averlo fatto intenzionalmente! E’ inutile fare gli scienziati, la questione è se sia un “incidente” o no, NON se il fatto è avvenuto o no…

  32. marco

    Mi sembra che il male del rugby stia diventando questo blog, tutti parlano e nessuno capisce veramente quanto male stiamo facendo a questo sport. Tra poco i campionati verranno decisi nelle aule di tribunale tra video e ricorsi.
    La notizia più grave non è se un giocatore viene colpito, mi sembra che il rugby sia uno sport di contatto, ma che una società come viadana che era stata indicata dalla gloriosa FIR come candidata a rappresentare l’Italia in Celtic sia improvvisamente stata estromessa in una situazione molto poco chiara.
    Da anni dico che il male del rugby italiano non sono gli sfottò tra le tifoserie che ci stanno sempre, bisogna anche saper perdere, ma i personaggi che il rugby lo amministrano.
    Dondi e la banda bassotti purtroppo hanno colpito ancora, fino a ieri erano sempre stati contro treviso, ed oggi all’improvviso si sono accorti di una situazione come quella di Viadana?
    cosa ci sarà sotto?

    1. filippo

      marco sono d’accordo con te tranne che sul blog e gli sfottò…quelli lasciamoli ai pallonari ma non tollero i gesti dei giocatori di Prato nei riguardi di quelli di Rovigo e il comportamento di un certo giocatore che risponde al nome di Riccardo Bocchino il più esagitato di tutti che si sarebbe pure meritato un giallo per un fallo di antigioco…e questo sarebbe un giocatore di livello internazionale? io se fossi il selezionatore della emergenti per i prossimi impegni lo lascerei a casa…me ne frego se vien considerato uno dei nostri migliori giocatori…uno così non merita niente e da rodigino e tifoso rosso-blù dico che ste sparate indegne per fortuna le ha fatte con un’altra maglia sulle spalle…almeno non mi devo vergognare di niente

  33. Rec

    Non so se l’IRB vuole trasformare il rugby in uno sport da fighette, però lo “stamping”, come l”eye gouging” (o come diavolo si scrive) sono fra le cose più severamente condannate dalla federazione internazionale. Adesso vediamo se la FIR è più “buona”…

  34. filippo

    caro rec…sullo stamping ho dei dubbi visto le ultime 2 giornate di super rugby…ho visto in più di qualche occasione giocatori in fuori gioco nei raggruppamenti puniti dagli avversari sotto gli occhi dell’arbitro che non è intervenuto e che cmq la giornata successiva erano regolarmente in campo, soprattutto sudafricani ma anche australiani…quindi alla faccia della guerra da parte del Board..e ti dirò di più…venerdi guardavo Brumbies-Reds un giocatore dei Reds a calpestato un avversario in fuorigioco e che giocava da terra sotto gli occhi di Walsh che è uno dei migliori arbitri al mondo…risultato? Un calcio di punizione a favore dei Reds (giustamnte)

  35. Omar

    Signori scusate un attimo ma:
    1) la polemica, educata e civile, è il sale della vita percui viva il blog, viva gli sfotto delle tifoserie, viva le polemiche tra amici in bar virtuali come questo.

    2) personalmente non tollero i gesti di scherno fatti dai giocatori verso i tifosi perchè sono professionisti e personaggi pubblici e come tali non devono lasciarsi trascinare nella spirale del tifo. evidentemente il concetto di professionismo non è ancora ben radicato.

    3) la FIR ha ormai distrutto un movimento grazie ad i suoi nepotismi clientelismi all’italiana ed è una cosa deprecabile nonchè schifosa la gestione del movimento in questo senso negli ultimi 10 anni. l’unica boa che tiene a galla il tutto è il duro lavoro, l’arguzia e l’intelligenza manageriale che hanno a treviso e, da rodigino mi spiace ammetterlo :-), sopratutto che ha il buon munari. Perchè senza le vittorie di treviso e senza il contributo che quella società da alla nazionale saremmo molto più ridicoli di quanto non lo siamo con centinaia di migliaia di euro spesi in accademie, staff tecnici di comodo, posti inventati, ruoli assurdi, a fronte di risultati ancora mediocri o perlomeno non migliori rispetto al passato.

    4) Sulla vicenda MOUNTARIOL visto che abbiamo tutti giocato vorrei sapere chi di voi è in grado di dire con certezza che il pestone è stato volontario. dal video un passo strano lo fà, però l’angolazione della ripresa NON PERMETTEREBBE NEMMENO A SUPERMAN di capire se lui lo pesta o, trovandoselo tra le gambe in velocità, lo evita con un passo strano. attenendomi alle foto (più la guardo più è patetica n.d.r.) credo proprio di escludere la volontarietà.

  36. Steve

    Mountariol ha fatto un fallo da pezzo di merda, sperando di non essere visto, gli è andata bene con l’arbitro, peccato che la porcata sia stata ripresa in tv. Tutto il resto è fuffa. Bocchino fa antigioco? vero… Petillo non è uno stinco di santo? vero…. ci sono stati comportamenti antisportivi? ci sta…. Resta il fatto che Mountariol ha fatto una merdata. PUNTO. lo sa lui, lo so io, lo sanno i Cavalieri e lo sanno gli stessi tifosi che tentano di difendrlo.

    1. omar

      Guarda Steve là tua arroganza e la tua verita è credibile solo se mi dici che eri lì ad un metro. Perché se sei lo stesso petillo non vale…

      1. Steve

        Mi spiace , ma hai frainteso, la mia non è arroganza, sto solo riportando ciò che ho visto e di cui sono convinto. Ognuno può tenersi la propria opinione…. la mia è quella scritta sopra.

    2. filippo

      quel filmato di tre secondi non chiarisce niente…se tu vedi l’intenzionalità allora ti consiglio di fare un corso per arbitri signor occhio di falco

    3. filippo

      ah beh se ci stanno i comportamenti anti sportivi allora di rugby non hai capito proprio niente e certi personaggi non ci dovrebbero neanche stare su un campo di rugby

  37. Steve

    Non importa che io faccia un corso per arbitri, l’ho già fatto e superato, il fatto che ci stiano comportametni antisportivi(sempre ammesso che ci stiano) non è detto che io li giustifichi ma solo che può essere che succeda purtroppo. Per me i personaggi che non dovrebbero stare su un campo da rugby sono quelli che si comportano come Mountariol (povero ciccino, lui non l’aveva visto, non voleva…. ma fatemi il piacere…) e con questo chiudo la mia personale disamina, ovviamente rimanendo al 200% della mia opinione.
    Mi piacerebbe sapere cosa si sarebbe scritto e detto se i ruoli fossero invertiti e a essere pesticciato fosse stato uno del Rovigo, ma questa è un’altra storia.

    1. Tony

      Caro Sergio, la tua sinceramente mi sembra una visione e un atteggiamento (e scusami se te lo dico) leggermente ottuso: rimanere sempre e comunque della propria idea non mi pare una cosa di cui vantarsi. Da quello che scrivi poi mi pare che tu abbia una visione un pò troppo dicotomica (e sempre porgo le mie scuse): non sempre è tutto bianco o tutto nero…e meno male! altrimenti sai che palle! Ciò detto se i ruoli fossero stati invertiti…non è detto che Rovigo si sarebbe comportata come Prato, tant’è vero che per gli atteggiamenti di cui tu parli e che tu giustifichi (e mi dispiace), Rovigo non ha avanzato alcun ricorso…nello spirito del Rugby che conosco io…e cioè che le divergenze si risolvono in campo…non andando a piangere da mamma FIR…pergiunta nonostante la vittoria (meritata), e rovinando il clima di una partita intensa e combattuta con strascichi che non hanno nulla a vedere con questo sport…forse la vediamo in modi diversi, ma evidentemente per capire certe cose servono ben più del paio di anni che avete fatto per compensare 70 anni di storia…Certo se a te piace questo modo di intendere il Rugby basta dirlo perchè a Rovigo ci si è un pò stufati di fare la figura dei corretti e prenderlo poi in quel posto! Già molta gente qui sta seriamente pensando di trasformare il Battaglini in una sorta di grande fratello…con schierate decine di telecamere…il tutto finalizzato ad eventuali ricorsi utili per danneggiare gli avversari. Ciò detto…a me l’idea fa schifo…ma se questo è il rugby del futturo che a te piace, accomodatevi…

      1. filippo

        approvo in toto…d’altro canto quale stile può avere una società come Prato che non vanta una tradizione storica come Rovigo….

  38. Lorenzaccio-Gierre

    per un totale di complessivi 5 (CINQUE) MESI DI SQUALIFICA dal 26 Aprile 2012 al 25 Settembre 2012 compresi. La scadenza della sanzione è soggetta a prolungamento in applicazione dell’art. 90 punti 3 e 4 del R.d. Giustizia e della Delibera Federale n. 66/2008 valida per tutte le stagioni sportive.
    Roma, lì 26 aprile 2012.
    (Avv. Michele Carlotto
    ECCOCI SERVITI! ADESSO PERO’ BISOGNEREBBE RIPETERE TUTTE LE GARE NELLE QUALI MONTAURIOL E’ STATO IMPIEGATO COME GIOCATORE IN CAMPO!!!!!
    BARZELLETTE, ALTROCHE’

  39. Omar

    ma dai 5 mesi è un assurdità. cmq il vero scandalo è l’incapacità dell classe arbitrale. dagli arbitri ai guardalinee ai giudici sportivi che sono, in buona fede sempre voglio sperare, totalmente non in grado di gestire certe partite e di cogliere l’essenza del rugby e di come si sviluppa in quei momenti. esempio rovigo adesso si trova a giocare la partita più importante della stagione senza van nierker perchè un cretino ha dato un rosso diretto inesistente (visto e considerato che il guaradlinee ha ammesso poi di aver sbagliato) e senza jeff per una assai discutibile decisione visto che io ho letto il referto del pronto soccorso e sono ridicoli senza mezzi termini. prato prima di tutto a fare ricorso con niente in mano ed il giudice sportivo che probabilmente non hai mai giocato o non ha mai letto un referto medico.

    il problema NON è SOLO DI ROVIGO. il problema è che il movimento la cultura il livello si fà passando anche e sopratutto creando una classe arbitrale seria e competente. preparata e capace. sui campi di tutte le categorie si vedono partite decise da decisioni arbitrali che non hanno niente a che vedere con il regolamento.

    cmq a prato siete sono proprio dei poveretti a fare certi ricorsi QUANDO I LORO MEDIANI DI MISCHIA SI RIEMPIONO COME DEI CAVALLI. ma non preoccupatevi che tanto il Buon Umberto vi farà vedere come si gioca a rugby.

    1. Steve

      ma guarda, pronti a difendere l’indifendibile dei suoi e ugualmente pronti a sparare a zero sugli altri, ah…coerenza….dove sei finita ?

      1. omar

        Guarda caro Steve, sé vogliamo fare sterile polemica facciamola pure ma se vogliamo essere obiettivi onesti e coerenti voglio proprio che tu mi dica con che oggettività si danno 5 mesi sulla base di un video amatoriale da 40 metri e brutta posizione e di un referto di p.s. che non dice nulla se di più di 2 tagli normali i una partita di rugby. Io, al contrario di altri miei compaesani, sono semprestato obbiettivo ed onesto in queste situazioni. Non voglio pensar male ma sai che i giudici e gli arbitri possono sbagliare e nei loro errori rimangono poi impuniti ( tipo il guardalinee del rosso a van nierker) ma la mia coerenza rimane tale e così il mio pensiero su mountariol. Credimi che a parti invertite avrei detto la stessa cosa perché prima di aver addosso dei colori ho una coscienza.

      2. Steve

        No Omar, non intendo fare sterile polemica, resto convinto che Mountariol ha fatto una carognata e son contento che sia stato punito, se lo avesse fatto uno dei Cavalieri non sarei stato contento, ma non l’avrei certo giustificato, come non giustifico Callori se ha infranto il regolamento e se si becca la squalifica significa che se l’è cercata. Mi dicono comunque che non si è RIEMPITO COME UN CAVALLO… ma se così fosse è più che giusto che sconti la sua stupidità!! In ogni caso, prima di dare di poveretti agli altri o dire che non abbiamo stile…io farei un esamino di coscienza…. saluti

  40. Rec

    Avrei giurato che certe persone non avrebbero accettato il verdetto.
    Visto il verdetto (5 mesi, non so se mi spiego…), con il senno di poi si può dire che il Prato ha fatto bene, benissimo a fare il ricorso. Se non lo avessero fatto, i dirigenti del Prato avrebbero dovuto essere presi a calci in quel posto tutti quanti… Per atti del genere è un DOVERE la denuncia e grazie al cielo che ormai ci sono telecamere dappertutto…

  41. Steve

    A quanto pare non soltanto io ho una visione e un atteggiamento leggermente ottuso….. e una visione …come si dice? ah, si…dicotomica…. per fortuna l’ha anche avuta chi doveva decidere della squalifica di quel campione di onestà e fair play di Mountariol… 5 MESI…… e zitti!!

  42. Fiore

    1) A Rovigo la polemica fa parte integrante della giornata come il caffè (vero Omar e Matula)
    2)Questa sentenza è la dimostrazione che abbiamo una società che conta meno dell’ultima arrivata
    3) Se per pestare uno ti becchi 5 mesi dove andremo a finire, (il Grande Lubian l’hanno scorso ne è uscito da signore con tre giornate dopo aver picchiato Mercie a partita finita)
    4) Se il proverbio dice femane cani bacaa pi che tei bati pi che vien boni, toccherà inserire anche il Prato nella lista

  43. Omar

    CARO STEVE,
    io mi permetto di dissentire con te perchè apparte tutte le ragioni oggettivamente assurde che hanno portato a questa sentenza esagerata ( e ti pregherei veramente di leggere il referto del pronto soccorso su cui si basa la sentenza) siete proprio dei poveretti perchè è così che si rovina lo spirito e l’essenza di uno sport che ha saputo da sempre unire tecnologia tradizione cultura meglio di altri.
    caro steve se il prossimo anno ci organizziamo e riempiamo il battaglini di 50 telecamere che riprendono la partita da 50 angolature diverse stai sicuro che oggettività della stessa chiarezza come quelle del video di Mountariol ne vengono fuori a decine: giudice sportivo, ricorso, a tiro dell’ultima di andata abbiamo squalificato mezzo super 10.
    ecco perchè credo voi siate dei poveretti, furbi magari, influenti certo, scaltri, ma pur sempre dei poveretti. mi spiace per questo e sono più amareggiato che altro sai.
    Le partite si giocano e vincono sul campo ( e voi ce lo avete dimostrato) e non dal giudice dove non contano solo i referti e video ma anche e sopratutto la politica.

    e ti assicuro, in onestà intellettuale, che il mio pensiero vale per rovigo ed il caso mountariol come per qualsiasi altra situazione al di là degli attori.

  44. Lorenzaccio-Gierre

    Montauriol e van Niekerk sono due pedine importanti per ROVIGO. E trovo abbastanza “strana” la loro forzata assenza in campo nella prima dei play off, tanto strana da sembrare persino “CONCERTATA”… A parte inutili vittimismi, è da un bel po’ di tempo che il ROVIGO RUGBY viene sbeffeggiato dalla FIR e dai suoi accoliti. I campionati si vincono sul campo, le carte bollate servono a tutt’altro… in particolar modo a chi ne è avvezzo. Mi auguro, da buon ROVIGOTTO (sì, io me lo posso permettere di definirmi così), che la società RODIGINA lasci da parte il solito “far play” e faccia tutti i ricorsi con tutte le documentazioni e le testimonianze possibili, ora e in futuro, per proteggere se stessa e i suoi atleti dagli attacchi sconsiderati e malvagi che arrivano da avversari che nulla altro hanno da opporre…. Si sa da tempo che quando il Rovigo Rugby comincia a far paura, i deboli sanno solo reagire in questo modo vile e nient’affatto sportivo. A PROPOSITO, CHE NE DITE DI UNA FRANCHIGIA FORMATA DA “PETRARCA-ROVIGO-MOGLIANO? E’ questo che si teme?

    1. Fiore

      Caro Lorenzaccio-Gierre io con il Petrarca in comune voglio solo il ponte dell’ Adige e credo di non essere l’unico

      1. Lorenzaccio-Gierre

        Carissimo Fiore, oltre al ponte sull’Adige, con il Petrarca rugby la Rugby Rovigo ha in comune tante e tante altre cose, molte belle altre un po’ meno… Ma se dovessi fare una scelta tra la sportività del Prato e del Petrarca, non c’è alcun dubbio sulla mia scelta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.