Non solo Benetton e Zebre: per l’Europa un venerdì sera di sorprese

Siamo ovviamente tutti contenti per le belle vittorie delle nostre due franchigie celtiche contro i Saints (Zebre) e Wasps (Treviso), ma è bene non farci prendere da facili entusiasmi agostani, così come in caso di due ko non avremmo dovuto deprimerci più di tanto. Insomma, partire con il piede giusto è importante e regala morale ed entusiasmo ma l’importante è rimanere ben piantati a terra.
Siamo infatti in una fase in cui la diversa preparazione atletica per la nuova stagione può facilmente imballare i giocatori e le serate storte possono capitare a chiunque. E basta dare una rapida scorsa agli altri risultati di ieri sera per rendersene conto: il Munster ha preso una bella ripassata – 31 a 7 – da La Rochelle (Pro D2, la nuova squadra di Gonzalo Canale), mentre Narbonne (sempre Pro D2, dove si è accasato Joshua Furno) si è permesso il lusso di battere gli Scarlets 17 a 8.
I francesi sono un po’ più avanti degli altri perché i loro tornei iniziano tra una settimana/dieci giorni, inglesi e celtiche invece sono lì…
Insomma, ci siamo capiti: bene – anzi, benissimo! – così, ma non esaltiamoci. E se alla prossima partita girerà storto per bianconeri e biancoverdi non deprimiamoci.

Annunci

21 thoughts on “Non solo Benetton e Zebre: per l’Europa un venerdì sera di sorprese

  1. nessuno

    Giusto…Sono andato a vedere il Benetton e bisogna stare con i piedi per terra…bella prova davanti a una cornice di pubblico da foto (il 10 agosto) bella prova e determinazione dei giovani nuovi che vogliono mettersi in mostra…bella partita..ma non erano certo gli waps che conosciamo, erano demotivati (tranne i primi 20 minuti, una loro meta dopo 2.14 min) e hanno messo tanti giovani in campo. Ma bravo il benetton che è entrato con la marcia giusta, anche a livello di preparazione sempre eccellente (si vede che dietro c’è un lavoro IMMENSO) ma stiamo con i piedi per terra..ma bravi..aspettando metà settembre..questo è la preparazione tecnica-fisica che noi tifosi vogliamo vedere in tutti i campi italiani…e solo a un cambiamento del 15 settembre può accadere, non vivendo SU MARTE grazie

  2. nelly

    Credo proprio che la preparazione ad agosto faccia la differenza!
    Cambiando discorso Furno e Canale che preferiscono la serie B. Francese alla Celtic che messaggio danno ?

  3. Maxwell

    @ Paolo

    però smettiamola di farci del male…..
    Dopo Perpignan erano delle merdacce….., dopo aver battuto la quart’ultima del pro d2 ………era perchè avevano cambiato 8 prime linee.
    Ora perchè gli altri sono indietro. Anche le zebre avevano 15 giorni in meno del Perpignan……

    Poi io sono di Milano , non tifo per le zebre ma per il rugby italiano, reputo che a Melegari hanno fatto una porcata e sono d’accordo con Amore e Zatta…….

    Sono semplicemente strafelice per i ragazzi italiani che si stanno facendo un mazzo così….. non me ne frega una mazza se Troncon non ha fatto gavetta o se altri li chiamano i “Dondi’s boys”.

    Sono “contro” quelli che hanno il vizio dello ……”sputtanamento solo perchè ho la lingua”…. quelli che sputtanaVANO gli attuali allenatori del Perpignan salvo metterli sull’altare OGGI e sputtanano a capocchia Brunel e Gajan come “SCARTI” del top 14 !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    1. Maxwell

      P.S.
      al minuto di questo messaggio mancano
      20gg ,1h e 23 min all’inizio del Pro12
      e
      20gg , 20h e 33 min all’inizio della Premiership

      🙂

      1. Correttissimo. Per completezza c’é da dire che per i saints era la prima amichevole, per le Zebre la terza.
        Complimenti e speriamo sia di buon auspicio.

      1. Maxwell

        Lo so ,tranquillo………. Scommetto che tu non hai mai neanche detto che Gajan e Brunel sono dei falliti…..però l’ho letto da qualche professore…..

        Io spero solo che si riesca a vedere la squadra delle Zebre giudicando la quarantina di giocatori e lo staff tecnico.
        Senza che alla prima batosta intervengano gli ex Viadana con gli “avete visto?” oppure quelli di Calvisano invidiosi o quelli di Roma che vorrebbero usurpare il posto…quelli che odiano Dondi o quelli di Treviso che guardano il fratellino secondogenito senza onori etc etc……
        (P.S. HO FATTO SOLO ESEMPI !!!!!)

        Spero che ci si renda conto che con le Zebre non c’è solo la politica (scellerata) della Fir, ma che ormai si rischia la figura di merda del movimento intero.
        Quindi pazienza ma niente alibi.
        Se alla prima batosta si tira in ballo la squadra nuova e le colpe Fir si creerebbero degli alibi inutili.
        Spero che ormai si possa dimenticare del COME E’ STATA FATTA la squadra ed incitare
        i giocatori ITALIANI.
        Poi speriamo che il 15 settembre ci sia aria nuova, ma questa è un’altra storia…

  4. Rabbidaniel

    Sempre meglio vincere che perdere, però non gioisco, in entrambi i casi, meglio pensare alle partite che contano.

  5. Stefo

    Paolo hai ragione ma tanto sappiamo come andra’: alcuni di quelli che oggi esaltano nei commenti le Zebre, si dichiarano contenti ecc alle loro prime sconfitte incominceranno a sparare a zero sui giocatori e su tutti…

  6. Stefano (Monza)

    Non basta questa frase?
    “Insomma, partire con il piede giusto è importante e regala morale ed entusiasmo ma l’importante è rimanere ben piantati a terra.”

    Complimenti per l’inizio convinto a Zebre e Treviso, ora che si porta avanti l’impegno

  7. Rec

    Allora lasciamo perdere la preparazione e roba del genere. Le Zebre hanno fatto tre amichevoli, una sconfitta e due successi. Sostituzioni libere, squadre rimaneggiate (anche le Zebre) eccetera.
    Non esaltiamoci, però io ero fra quelli che prevedevano passi indietro rispetto agli Aironi, invece questi risultati sarebbero stati soddisfacenti anche per gli Aironi.
    Felice di essermi sbagliato.
    La questione non era vedere se le Zebre potranno strabiliare nel prossimo Pro12, la questione – ricordate? – era se le Zebre erano una squadra o un’Armata Brancaleone.
    Ecco, il fatto di vincere per due punti all’ultimo minuto contro una squadra di Premiership sembra indicare che forse la prima opzione potrebbe essere la più corretta

  8. Machete

    per le Zebre viste le perplessità iniziali la preparazione sembra stia andando bene……le vittorie anche in amichevole non possono che fare morale…..la squadra com’e gruppo sembra esserci……….per Treviso buone sensazioni e soprattutto speriamo di non arrivare scoppiati a gennaio

  9. Berton gianni

    Leggo che i divi del calcio fanno gia’ baruffa, in giro per il mondo…Invece a Treviso, tutto un’altra mentalita’. Per tutta la gara, i vari Botes, Wosawai e compagnia bella, sono stati li, a fare i raccattapalle. Non per fare della…poesia, ma questo e’ lo spot più bello per il rugby.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...