Fiamme Oro e Fiorentina calcio, galeotte furono le Dolomiti

dall’ufficio stampa Fiamme Oro

Si sono scrutati con curiosità per giorni, gli sguardi si sono incrociati spesso tra le vie di Moena: tute cremisi e tute viola a passeggio nella cittadina trentina, dove le squadre delle Fiamme Oro Rugby e dell’ACF Fiorentina stanno ultimando la preparazione alla nuova stagione, non passano inosservate. Nasce così l’idea di ritrovarsi un giorno insieme per scambiarsi opinioni, idee, esperienze e, perché no, anche le maglie. E’ Sara Picone, marketing ed event manager della società toscana, a creare l’occasione il 26 luglio scorso, durante l’amichevole precampionato che vede la Fiorentina affrontare l’Hellas Verona. Prima del calcio d’inizio, sul campo di allenamento, il Direttore sportivo delle Fiamme Oro Rugby, Claudio Gaudiello, e il capitano della Fiorentina, Mattia Cassani, si scambiano le maglie dei due team, prima di assistere al match dei viola. Due discipline diverse, ma con un unico comun denominatore: lo sport, quello con la “S” maiuscola, che unisce sempre e non divide mai!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Curiosità. Contrassegna il permalink.

17 risposte a Fiamme Oro e Fiorentina calcio, galeotte furono le Dolomiti

  1. Umberto05 ha detto:

    Ma alle fiamme oro gli paghiamo anche il ritiro in montagna? Mamma mia che roba.

    • samuele ha detto:

      Ci sono numerosi ‘alberghi’ sparsi in tutta Italia gestiti dalla Polizia per il suo personale e famiglie. Probabilmente stanno usufruendo di una di queste strutture.

    • gino(monza) ha detto:

      ma non sarebbe ora di finirla con queste cose?
      se non ti piace il sistema e se hai studiato in italia a spese anche mie dopo aver restitutio i soldi della tua educazione allo stato te ne puoi andare in un altro posto

      • Umberto05 ha detto:

        No, non credo sia ora di finirla! A mio parere le fiamme oro restano un’anomalia che non ha motivi di esistere, specie in un momento economico come quello che stiamo passando. Ricordo che i gruppi sportivi dei vari corpi ( utilissimi in altre occasioni) devono permettere agli atleti delle discipline che faticano a reperire i fondi necessari di rappresentare la nostra nazione a livello internazionale e non a competere in un campionato nazionale confrontandosi contro squadre di società che si impegnano ogni giorno per mettere insieme un budget dignitoso. E per finire, se a volte viene proprio voglia di andarsene da questo paese é quando si trova una persona che si pone con tale arroganza, e senza portare una minima motivazione a difesa delle sue idee ma posta solo un commento che sembra quasi una minaccia.

  2. leonida1000 ha detto:

    Molto bene, e’ tempo di smetterla con un atteggiamento snobistico verso il calcio, che solo una visione da “fratello sfigato” fa vedere come nemico. Sono gli atteggiamenti di certe parti delle tifoserie che rendono il calcio odioso … comunque proprio qui abbiamo begli esempi di post degni dei blog di calcio (senza offesa) e poi facciamo gli altezzosi… Mah

  3. malpensante ha detto:

    E’ che la Viola ha un atteggiamento positivo verso gli altri sport in generale e verso il rugby in particolare. Da malpensante: fa parte del marketing di quelli che fanno le pantofole (alla Dondi). Da simpatizzante, fa parte dello stile e dei valori societari.

  4. ironduke ha detto:

    la viola è quella che ha copiato il 3 tempo al rugby non so con quali risultati …..

    • gino(monza) ha detto:

      i risultati non buoni visto che nessun altro club l’ha seguita per dirla come malpensante a proposito dei valori

  5. Fury ha detto:

    @samuele, se hai informazioni in merito, riesci a fare “servizio pubblico” e comunicarci su quale “albergo” dellla polizia di stato soggiornano le FFOO, e se invece e sono ospiti in albergo “normale”? Sarebbe interessante. Pero’ non ho ancora visitato il sito FFOO, magari li e’ specificato.

    • samuele ha detto:

      Non saprei proprio. Quello che sò è grazie ad un mio amico che ha lavorato un anno in uno di questi alberghi in Toscana a Badia Prataglia (mi sembra) come barman.

  6. And ha detto:

    si scoprono sempre novità..come che Cassani è il capitano della Fiorentina

  7. gino( monza) ha detto:

    Umberto05 non era assolutamente ne’
    minaccia ne’ arroganza.
    Solo scocciatura per questo tipo di posizione.
    Senza fiamme oro ogialle o qualsiasi altro colore sparirebbero molti sports nel nostro paese e vincerrmmo zero medaglie alle olimpiadi sia estive sia invernali e sono comtento d dare il mio comtributo anche economoco a chi mi rappresenta degmamemte in giro per il mondo.
    Grazie dell’attenzione

    • Matteo ha detto:

      ciao scusa volevo intromettemi, non credo che nessuno sta dicendo che i gruppi sportivi dell’esercito vanno eliminati secondo me invece vanno rivisti, spiego meglio fare sport costa soldi, risorse e tempo, per fare ciò un atleta ha bisogno di una socetà strutturata alle sue spalle, quindi se in Italia non esistono gruppi sportivi così forti per la scherma per esempio è giusto che intervenga lo stato per affermare le nostre eccellenze nel mondo, diverso il caso in cui una squadra intera non deve preoccuparsi di niente facendo concorsi pubblici per “fregare” giocatori alle altre squadre che non hanno i soldi nemmen per pagarsi il riscaldamento d’inverno. tu mi dirai va bè se guichi in una piccola squadra, arriva per esempio Viadana come Calvisano o Laquila e ti propone di andare a giocare con loro che fai tu non ci vai? certo ma vado in una socetà che è stata costruita negli anni e che ha avuto le stesse difficoltà a pagare i conti e che si è rinforzata a tal punto da essere così grande, ma potrebbe avere gli stessi problemi in futuro se i risultati non arrivano, Le fiamme questo non lo fanno.

      • gino(monza) ha detto:

        Matteo,
        il concetto è che se i privati non funzionano non è colpa delle fiamme di qualsiasi colore siano.
        Citi la scherma ma dimentichi Thoeni, Gross,Tomba per lo sci , dimentichi i tiratori molti nuotatori o i canoisti che guarda caso sono poi quelli che portano le medaglie oro argento o bronzo cxhe siano.
        Per la scherma leggiti un pò la gazzetta oggi e vedi quanti maestri Italiani sono all’estero perchè non c’è’ unn cazzo di privato che tiri fuori un soldo.
        Il maestro di Vezzali andrà in francia ad Avignone e prenderà più del doppio di quanto non gli diano oggi e anche quello della medaglia d’argento e forse pure il commissario tecnico della scherma e qualcuno sta a sparare sulle fiamme oro che sono uno dei pochi presidi per i cosiddetti sports minori ma che ci porano le medaglie : suvvia un
        piccolo esame di coscienza.

    • Umberto05 ha detto:

      Mi spiace che tu sia scocciato, ma se leggi il mio commento precedente capirai che appoggio in pieno l’intervento dello stato per supportare quegli atleti ( quasi sempre di sport individuali) che portano in alto il nome dell’Italia nel mondo partecipando a competizioni come olimpiadi e mondiali o campionati europei. Ma la squadra di rugby della polizia di stato non porta proprio nulla al nostro paese anzi sottrae risorse alle discipline prima citate, facendo una concorrenza sleale alle altre società. Se i poliziotti hanno voglia di giocare a rugby lo facciano pure ma non andando a ingaggiare professionisti da altre società e partecipando ad un campionato dove tutti gli altri devono giocare con regole diverse (economiche) dalle loro. Mi scuso per l’insistenza ma questo é un argomento che proprio mi fa incavolare vivendo da una vita nel mondo ovale e vedendo i sacrifici e l’impegno che ci mettono i dirigenti per far crescere il movimento.
      Saluti.

      • gino(monza) ha detto:

        Io invece penso il contrario: penso che la polizia di stato possa contribuire alla crescita del movimento:
        non so quanti anni tu abbia però ti cito un esempio da altro sport.
        Nella pallavolo esisteve una squadra – la Ruini di Firenze – di vigili del fuoco.
        era una squadra forte e ha decisamente contribuito alla crescita del movimento italiano diventore pouna potenza.
        Controlla quanti giocatori/trici toscani ci sono o sono stati in nazionale o nelle grandi squadre del nostro campionato.
        Bracci, Piccinini, Cacciatori,Guiggi, Rondon e così via.
        Ai tempi in cui ero giovane la pallavolo era quasi sconosciuta in Toscana e molti ragazzi come me hanno cominciato a conoscerla grazie alle imprese della Ruini.
        per la questione economica leggi la mia risposta a Matteo a proposito dei privati che si danno da fare.

  8. demetrio paraculis ha detto:

    Astenendomi da quasiasi giudizio sulle Fiamme Oro, solo per conoscenza vi informo che a Moena ha sede la Scuola di Montagna per il corpo di Polizia dello Stato. E’ una struttura che ha lo scopo di formare gli addetti alle operazioni diu vigilanza e soccorso in ambito montano ed e’ anche sede di addestramento delle unita’ cinofile antivalanga, La squadra probabilmente e’ stata accolta in stuttura per il periodo di preparazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...