“Crouch, touch, pause, engage”, addio. Tocca a “crouch, touch, set”

Se ne parlava da tempo e ora è ufficiale: l’International Board ha annunciato che la chiamata per la preparazione della mischia verrà cambiata a partire dalla prossima stagione. Al momento si tratta di una sperimentazione (di tre anni) che verrà provata in entrambi gli emisferi, di un trial come dicono gli anglofoni, ma se il risultato dovesse essere positivo la chiamata “crouch, touch, set”diventerà definitiva.
Prende quindi le scale per andare in soffitta il tradizionale “crouch, touch, pause, engage”.
A spingere verso questa decisione sono le statistiche degli ultimi tempi, che vedono il 17% del tempo di ogni singola partita impegnato nelle mischie, il 50% circa delle quali crolla o va a finire in un nulla di fatto.

PS: a me spiace. E poi cosa dovrei fare della mia maglietta con quella ormai vecchia scritta?

20 pensieri su ““Crouch, touch, pause, engage”, addio. Tocca a “crouch, touch, set””

  1. mah non sò se accorciare le fasi porti maggior stabilità. Se lì davanti non vogliono o non possono stare in piedi, o non vogliono legarsi, la mischia collasserà in ogni caso !

  2. Io andrei semplicemente per il crouch, engage. solo due tempi. con l’arbitro che varia il tempo d’attesa in modo che sia impossibile entrare in anticipo. e si manterrebbe la bellezza della chiusa. i trucchi torneranno, perche’ e’ la natura del professionismo, ed ignorare lo spirito della regola e’ diventata un principio da ammirare ed imparare. purtroppo.

  3. Beh la sequenza a 4 tempi non e’ molto classica visto che e’ stata inserita nel 2007.
    Molto meglio tornare indietro invece, il set dovrebbe permettere che sia la fase di spinta una volta che la mischia e’ settata ad essere chiave invece che essere la mischia decisa all’engage. Dovrebbe anmche aiutare gli arbitri a mio avviso nel poter valutare meglio l’inserimento dell’ovale da parte del MM…sarebbe bello ritornare ad avere introduzioni come il regolamento vorrebbe ed i tallonatori tornare a fare il lavoro da cui deriva il loro nome…il prossimo passo spero che sia mettere dei regolamenti sulle magliette dei due piloni che permettano un binding piu’ efficace.

  4. si era introdotto il pause perchè alla Irb si erano accorti a torto o ragione che sia non voglio entrare nel merito che la chiamata in tre tempi creava delle situazioni pericolose…adesso tornano ala mischia con i tre tempi aducendo la scusa che gli attuali 4 tempi son causa di un alto numero di reset e compagnia bella…ma decidetevi una buona volta…il problema secondo me non sono i 4 tempi quanto le a mio modo di vedere le cose le decisioni salomoniche prese dagli albitri per non sbilanciarsi nel fischiare un eventuale calcio di punizione derivante da un crollo

  5. Vedremo cosa accadrà ma sono certo che comunque rimarrà una differenza di interpretazione tra i due emisferi perchè sicuramente al sud sarà tutto leggermente più veloce, mentre al nord si avrà sempre qualche attimo in più prima del “…set”; altra cosa speriamo che non esistano più le mischie “NO CONTEST” con l’introduzione della nuova regola che rimbalza in rete.

  6. l’unica cosa certaa è che se i 4 piloni non voglio si può passare tutta la partita a resettare mischie che lo stsso cadranno funziona a tutti i livelli e latitudini

    1. A livello teorico il set dovrebbe essere una fase meno dinamica dell’engage dovrebbe permettere alla mischia di essere stabile prima dell’introduzione eliminando la corsa a mangiare quel decimo di secondo sull’engage che e’ uno dei problemi dei crolli quindi dovrebbe diminuire i crolli. Sulla chiamata attuale ci sarebbe da sottolineare che ai mondiali si e’ notato che nelle partite con team di tier 2 i crolli ed i resets erano molto inferiori rispetto alle partite Tier 1 vs Tier 1.
      L’idea alla base penso sia proprio riportare la mischia ad una battaglia di spinta una volta formatasi correttamente la mischia piuttosto che una battaglia di ingaggio com’e’ attualmente…certo i crolli ci saranno sempre ma a livello teorico se il set e’ interpretato come immagino io i crolli dovrebbero diminuire.

  7. Da trequarti professo la mia ignoranza, ma, a guardare bene, credo che il problema sia la legatura irregolare o non legatura e la voglia della squadra in sofferenza in mischia di non accettare l’ingaggio. E se si inasprissero questi falli?

  8. l’importante è ridurre il tempo delle mischie. E’ vero che l’union è soprattutto questo, ma troppe fasi statiche uccidono il gioco e lo spettacolo.

  9. io spero invece che si torni a fischiare le immissioni storte, così magari i tallonatori dovrebbero concentrarsi su altro che non solo spingere come dei buoi…

  10. Qui la seconda linea. Questa è Follia.

    L’unico risultato che si otterrà è un numero di mischie annullate perché si avrà l’istinto dello scatto che prenderà il sopravvento. In pratica, visto che chi passa sotto vince la mischia, chi arriva primo ha vinto.

    Immaginatevi voi.

    E aspettate, questo è solo al livello dei piloni, io e il mio compagno da dietro diventeremo il vero e unico motore della mischia perché sarà la NOSTRA spinta a creare allo stesso tempo la linea cinetica e il cuscino dell’impatto della linea avversaria.

    In quattro fasi al “pause” alzo il ginocchio e aggiusto il peso e all'”Engage” butto il peso in avanti e spingo. “Ma fallo durante il Touch figlio mio!” sento già qualcuno dire. Impossibile. Il “Touch” serve a stabilire le correte distanze, se mi muovo la mischia si sposta e l’accesso è scorretto!

    Con un unico “Set” sarò costretto a tuffarmi nella prima linea sperando di avere più spinta dell’altro e un gesto abbastanza pulito che non squilibri il Pilone le cui terga riposano sulle mie indegne spalle.

    1. Guara che secondo me confondi una cosa, il set non sostituira il pause e non sara’ equivalente all’engage, il set dovrebbe essere una fase motlo meno veloce e dinamica dell’engage un semplice settare la mishcia non un engage con slancio come quello atuale che di fatto era ormai la fase che decideva le sorti della mischia. Il set non e’ una fase come l’engage a slancio ma una fase in cui le front row entrano in contatto per settare la mischia e poi iniziare la fase di spinta della mischia…l’obiettivo e’ proprio eliminareil fatto che la mischia sia solo un tentativo di maniare quel decimo di secondo sulla chiamata per arrivare primi all’engage ma riportare al centro della mischia la spinta dei due pack una vola a contato. Da ex pilone mi pare invece che sia una cosa piu’ che positiva.

  11. Stefo, se tu da pilone mi dici che va bene, io ti credo. Ma onestamente, visto che di Engage ne hai visti, dimmi tu come vorresti impedire la corsa al primo assalto che rischia di crearsi annullando il “pause”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.