Nascono le Zebre, ora è ufficiale

dall’ufficio stampa FIR

La Federazione Italiana Rugby ha ufficializzato oggi il nome, la sede e lo staff tecnico della squadra che militerà nel Rabodirect PRO12 ed in Heineken Cup nella stagione sportiva 2012/2013 in sostituzione degli Aironi Rugby.
La FIR, in onore al glorioso club ad inviti del Nord Ovest fondato nel 1973, ha deciso di attribuire alla neonata formazione il nome “Zebre”.

Logistica
Le Zebre avranno a Parma la propria sede sociale e la città ducale ospiterà, presso gli impianti dello Stadio “XXV Aprile” di Moletolo attualmente in fase di ampliamento, gli incontri di Rabodirect PRO12 della neonata formazione.

Staff tecnico
Direttore sportivo: Roberto Manghi
Direttore tecnico: Christian Gajan
Allenatori: Vincenzo Troiani, Alessandro Troncon
Team Manager: Fabio Ongaro
Preparatore atletico: Massimo Zaghini
La direzione sportiva è stata affidata a Roberto Manghi, 53 anni, direttore generale e guida tecnica del Rugby Reggio nel campionato d’Eccellenza 2011/2012; Manghi ha già ricoperto in passato il ruolo di general manager del Gran Parma e di direttore sportivo della Rugby Parma, raggiungendo i play-off del massimo campionato con entrambi i club ducali.
Christian Gajan, su indicazione del Commissario Tecnico Jacques Brunel, ha invece assunto il ruolo di direttore tecnico della franchigia: il 55enne allenatore francese, già in possesso di una profonda conoscenza del rugby italiano avendo rivestito il ruolo di capo-allenatore alla Benetton Treviso dal 1998 al 2000 ed al VeneziaMestre nella stagione 2008/09, vanta un curriculum internazionale di alto profilo.
In carriera, Gajan ha allenato lo Stade Toulousain – di cui è stato anche giocatore – con cui ha vinto il massimo campionato francese nel 2000/01 mentre con il Castres Olympique, che ha allenato a più riprese, ha conquistato nel 2003 l’European Shield.
Gli allenatori che affiancheranno Gajan alla guida delle Zebre saranno Vincenzo Troiani, che dopo aver guidato la Rugby Parma nel Super 10 2005/2006 raggiungendo i play-off e vincendo la Coppa Italia ha svolto tutta la trafila come tecnico delle Nazionali giovanili ed è al momento impegnato presso l’Accademia U18 “Lorenzo Sebastiani” di Roma, e l’ex mediano di mischia dell’Italia Alessandro Troncon, dal 2007 e sino all’RBS 6 Nazioni 2012 assistente allenatore della Nazionale, dove è stato responsabile dei trequarti.
Fabio Ongaro, tallonatore della Nazionale ritiratosi dalla scena dei test-match nel marzo scorso a margine della vittoria sulla Scozia, ha assunto invece il ruolo di Team Manager dopo aver annunciato in giornata il ritiro dall’attività agonistica.
Infine Massimo Zaghini, quest’anno all’Accademia FIR “Ivan Francescato” di Tirrenia dopo aver collaborato in estate alla preparazione estiva alla Rugby World Cup “Nuova Zelanda 2011”, è stato scelto per ricoprire il ruolo di preparatore atletico.

42 pensieri su “Nascono le Zebre, ora è ufficiale”

  1. Zebre, Dogi e Lupi erano le uniche squadre che dovevano essere presentate in celtic!! come una selezione rappresentante una parte del territorio italiano e non di un club o alcuni club!! magari i club potevano ‘ospitare’ e sponsorizzare la selezione che ne sò benetton dogi!! o montepaschi zebre invece è stato fatto un pastrocchio avevamo la fortuna di avere selezioni con tradizione simile alle province irlandesi e abbiamo fatto le cose all’italiana’ anzi moolto peggio..

    1. anche se supporter di Treviso, concordo pienamente ed in cuor mio ho sempre sperato, proprio per il concetto di Franchigie di ri-vedere per esempio i DOGI , anche perchè unendo veramente forze e competenze dalle ns. parti abbiamo sempre fatto bene !!

      1. Pienamente d’accordo con voi. con i club presenti in Veneto e con la tradizione storica che ci contraddistingue si poteva fare qualcosa di buono, magari facendo crescere anche qualche buon giocatore per la nazionale.

  2. sbaglio o il logo è ricorda “leggermente” quello degli Aironi??…colori invertiti (nero su campo bianco) ma stesso segno grafico, font assolutamente identico solamente non in corsivo…

  3. @luca: anche a me sembra uguale a quello degli aironi, però non è malaccio dai! peccato parma resti sempre un po’ fuori mano per me…

  4. Io mi auguro che questa neonata formazione sia “vincente”, poi la potevano chiamare come volevano, Trovo molto bello lo stemma della squadra ad ogni modo 🙂

    1. ma come fanno a essere competitive se a oggi non si sa chi scenderà in campo? per costruire una squadra da zero c’è bisogno di almeno un anno e mezzo di lavoro costantefidati l’ho provato sulla mia pelle

  5. Dalle mie parti per dire “inconcludente” si usa dire: “Ne’ bianco, ne’ nero.”
    Tristemente azzeccatissimo!

  6. L’ evoluzione è alla base dell’ uomo !!! Ed in questo senso ben vengano le Zebre…
    C’è solo da chiedersi se questo “casino” in Celtic poteva essere evitato già 2 ani fa.
    Perchè le Zebre non sono nate ora…ma da una gestazione di 24 mesi !!!
    D’ accordo che gli animali grandi hanno tempi diversi…ma queste zebrate arrivate non con la cicogna ma con un airone lasciano il rammarico di mesi buttati via e di esperienze che sono costate lacrime e sangue (sconfitte e soldi) soprattutto ai viadanesi !
    Auguri alle Zebre ed un grazie agli Aironi per quanto hanno potuto fare…
    E lo dico pur essendo ben lontano da Viadana….
    Vedremo…vedremo

  7. credo anch’io che l’autore del logo sia lo stesso di quello degli Aironi… o vi si sia liberamente ispirato… in ogni caso spero che Bollesan faccia valere i propri diritti… dovesse servire conosco uno studio che si occupa solo di proprietà intellettuale… 😎

  8. Molo bello lo stemma!
    Sembra che ci stiano mettendo un certo impegno ad organizzare la franchigia…speriamo!

  9. A me il logo piace molto, certo sembra un po’ incredibile che non abbiano chiesto prima il permesso a Bollesan per usare questo nome. Forse volevano fargli una sorpresa, o forse temevano che si sarebbe opposto.

  10. Quando ho visto il logo, mi sono messo a guardarlo bene… ho detto… questo più che una zebra mi pare… un uccello… UN AIRONE??? Non capisco che c’entri con le zebre, solo le strisce zebrate… è praticamente un “Airone Zebrato”!
    Mi sa che hanno aperto photoshop e han cercato di tirar fuori un nuovo logo in fretta e furia… sigh!

  11. Contentiamoci di questo logo riciclato…Se la FIR l’avesse commissionato a qualche designer si sarebbero “spesi” altri euro.inutilmente…..

  12. Il benestare all’utilizzo del nome Zebre eventualmente era da richiedere a Renato Tullio Ferrari che ne fu l’ideatore insieme al povero Pierluigi Fadda nel lontano 1973 e non a Marco Bollesan…

  13. Anche a me piace molto lo stemma speriamo che sarà cosi anche la squadra le maglie le vedo molto simil Petrarca con il tricolore inserito dentro al bianco e nero..

  14. l’unica cosa che mi viene da dire è sconforto! se non hanno neanche interpellato Bollesan per prendere il nome (spero almeno che gli altri fondatori li abbiano chiamati) vuol dire che non c’è speranza, non hanno un minimo di serietà e di rispetto verso il lavoro altrui è una gaffe clamorosa! Sono proprio quelle cose che ti fanno cascare le palle!

  15. se già nel logo le zebre mostrano il “culo” siamo a posto 🙂 per il resto la penso esattamente come gio…

  16. Questa sara’ l’ultimo atto di arroganza di Dondi.Presto sara’ cacciato da tutta Italia se i club saranno avveduti.

  17. Io avrei tenuto il nome degli Aironi , se non è stato fatto è chiaro che qualcuno
    ha la coda di paglia ……non la zebra del logo chiaramente …..sul colore maglia, bisogna
    chiedere a Kappa , se tanto mi dà tanto ( vedi la maglia del Racing bianca/azzurra a righe
    orizzantali) sarà a righe orizz. bianco/nera

  18. Un sincero augurio a tutti i giocatori e soprattutto – a cominciare da Ongaro – a quelli che ho avuto il piacere di seguire in questi due anni di trasferte viadanesi. Per il resto continuerò a frequentare Moletolo – potendo arrivarci comodamente in bicicletta – ma non certo per seguire la franchigia zebrata di Stato….

    1. Sono con te ma non parlare di Ongaro,uno dei peggiori,scarso e ruffiano da non credere. spero che Quentin se ci sara’ possa dare il meglio, così come Quartaroli, Tebaldi. Bortolami una sottospecie di capitano,tutto denaro ed egoismo. Dicembre il mese dei cazzotti…….

  19. ma dateci i nomi dei giocatori e non fatela lunga e tirare sul prezzo del loro contratto…la gente si paga non si ricatta dopo due mesi di diatribe e beghe fra federali che poi saranno profumatamente pagati….che si allena e va’ in campo rischia anche la vita…ok??? spero solo che il tanto auspicato sindacato appena creato si faccia sentire e crei condizioni eque per i giocatori di questa nuova franchigia

  20. Son proprio curiosa di vedere i risultati in Pro12 di queste sottospecie di Zebre. Date le premesse, faranno una figura pietosa…già tirare su una squadra dal nulla è difficile (vedi Rebels), figurarsi se si parte con simili pasticci, mancanza di serenità e fiducia, autorità imposta e mai guadagnata. Servono coesione e organizzazione “verticale” per far crescere il movimento, questa vicenda ha dimostrato che niente di tutto ciò è presente.

    1. Cla…lascia perdere i rebels..non tirarmi fuori una franchigia di Super Rugby che per quanto sia scarsa e si gioca l’ultimo posto del campionato con un altro paio di suqdreha sempre giocatori e competenze tecniche anni luce avanti alle nostre

  21. ah dimenticavo, vedremo se il dondolo sapra’ imporsi per le dirette tv delle ns.squadre o magari cominceremo dalla 8 o 9 di campionato incorso e magari in differita alle 24….

  22. Gajan avrebbe vinto il campionato da capo-allenatore dello Stade Français?
    strano… mi risulta che l’incarico sia tenuto da un certo Guy Noves ininterrottamente dal 1993!

  23. Solo in Italia un nome del genere… Infatti la zebra e’ l’animale che distingue il parmense dalle altre regioni italiane: dalle parti di Moletolo e Colorno le vaste praterie sono attraversate dai branchi di zebre di Dondi, sopattutto verso sera quando cala il sole cocente e sale il tasso alcoolico.
    Ma siamo seri: e’ una vera sciocchezza! Passi per il club ad inviti di Bollesan: un nome anche un po’ goliardico, ma che c’entrano le Zebre, ora? Almeno gli aironi a Viadana si vedono…

  24. Con buona probabilità il nome è dato dal’attitudine dei leoni a mangiarsi le zebre.
    Suggerirei: “ne’ bianchi, ne’ neri” come coro per tre tifosi FIR che pagheranno il biglietto a Moletolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.