Nuova Zelanda settebellezze

Nessuna sorpresa dalla tappa sudafricana delle World Series di rugby a 7. Il racconto di Duccio Fumero su Rugby 1823

Tutto da pronostico. A George, Sud Africa, l’ultima giornata della seconda tappa delle Irb Sevens World Series non offrono sorprese, con i quarti di finale che premiano Inghilterra, Nuova Zelanda, Samoa e Fiji, le quattro regine di Dubai, per poi vedersi affrontare in finale i vincitori della prima tappa, l’Inghilterra, e i favoriti della vigilia, i neozelandesi. Con questi ultimi a imporsi, di misura, nella finalissima.

Vincitori qui un anno fa, i neozelandesi si confermano invincibili in terra sudafricana e avvicinano l’Inghilterra nella classifica generale delle World Series. Una finale avvincente, che vede l’Inghilterra balzare in avanti per 14-0 prima della rimonta neozelandese che porta il punteggio sul 19-14 per i tuttineri. Una meta inglese impatta il match, ma un piazzato allo scadere di Tomasi Cama regala il successo alla Nuova Zelanda.

IRB SEVENS WORLD SERIES – GEORGE
Quarti di finale

Wales – Samoa 14-19
South Africa – England 10-19
New Zealand – Argentina 26-0
Fiji – Australia 33-5
Semifinali

New Zealand – Fiji 26-19
Samoa – England 12-22
Finale

New Zealand – England 19-22

IRB SEVENS WORLD SERIES – CLASSIFICA
Inghilterra 44 punti, Nuova Zelanda 40, Samoa 36, Fiji 32, Sud Africa 24, Australia 14, Argentina, Galles 12, Stati Uniti 6, Scozia 4