Treviso ferma anche i Saracens: 14 a 11

dall’ufficio stampa Benetton Rugby

MARCATORI: pt 7′ Van Zyl meta tr. Burton; 11′ e 18′ Hodgson p.; st 17′ Spencer meta; 36′ Favaro meta tr. Ambrosini.

BENETTON TREVISO: McLean; Loamanu, Benvenuti, Pratichetti, Nitoglia; Burton, Gori; Filippucci, Zanni, Barbieri; Van Zyl, Pavanello; Roux, Ceccato, Rizzo. Entrati nel corso della partita: Sbaraglini, Fernandez-Rouyet, Cittadini, Bernabò;, Derbyshire, Favaro, Semenzato, Williams, Sgarbi, Ambrosini, Iannone, Budd. All. Smith.

SARACENS: Goode; Ashton, Tomkins, Barritt, Wyles; Hodgson;De Kock; Wray, Fenton-Wells, Brown; Botha, Borthwick; Du Plessis, Smit, Vunipola. Entrati nel corso della partita: Saunders, George, Nieto, Romano, Hargreaves, Sheriff, Joubert, Fraser, Ross, Spencer, Mordt, Powell, Short, Taylor. All. McCall.

ARBITRO: Vivarini della Federazione Italiana Rugby.

NOTE: pt 7-6; cartellino giallo a: Mordt (st 38′) ; spettatori: 3500 circa; calciatori: Benetton Treviso 2/2 (Burton 1/1, Ambrosini 1/1), Saracens 2/3 (Hodgson 2/3); partita disputata su 4 tempi da 20′ ciascuno con water break.

Due sfide con formazioni inglesi e due vittorie per i Leoni che si impongono anche con i Saracens, in una partita meno spettacolare di sette giorni fa, ma altrettanto intensa e determinata. Al 5′ dopo alcune fasi di studio la prima occasione per il Benetton Treviso che prova a muovere il punteggio con il primo drop stagionale di Kris Burton, che tuttavia termina di poco fuori. Non passa molto, però, solo due minuti, che arriva la prima meta dei Leoni. Kris Burton calcia in profondità trovando un’ottima rimessa laterale sui cinque metri avversari ed il tocco di un inglese che vale il lancio per Enrico Ceccato.
Dal maul successivo esce a sorpresa con la palla in mano Edoardo Gori che punta alla bandierina, ma viene placcato riuscendo tuttavia a riciclare all’interno per Corniel Van Zyl che deve solamente tuffarsi oltre la linea.
Kris Burton aumenta il divario, ma pochi minuti più tardi è Hodgson con un calcio piazzato centrale ad accorciare nuovamente per il 7-3 momentaneo. Lo stesso mediano di apertura dell’Inghilterra si ripete al 18′ e porta i suoi a -1 e sul 7-6 si va anche al riposo dopo i primi due tempi.

La ripresa si apre su ritmi di gioco lenti, complice anche il gran caldo della serata trevigiana e bisogna attendere il 17′ per la prima azione degna di nota. I trequarti biancoverdi non si capiscono nel disimpegno difensivo e Spencer ne approfitta recuperando palla e schiacciando per il 7-11. Risultato che resta fermo fino ai minuti finali quando il Benetton recupera palla con Fabio Semenzato ed innesta un’azione tutta di terze linee.
Alessandro Zanni fissa e ricicla per Paul Derbyshire che fa lo stesso con Simone Favaro, bravissimo a correre per metà campo e volare in meta. James Ambrosini trasforma per il 14-11 ed il nuovo vantaggio biancoverde, ma soprattutto il risultato con cui si chiude la contesa.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Benetton Treviso. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Treviso ferma anche i Saracens: 14 a 11

  1. fury ha detto:

    Bea partia. Bravi giocato fino alla fine. Difesa superba.

  2. Gigi ha detto:

    GRANDISSIMI, come dice il proverbio: chi ben comincia…..

  3. franky ha detto:

    non ha più giocato morisi ?

  4. xnebiax ha detto:

    Ghiraldini, Botes e Vosawai sono ancora infortunati?

    • franco ha detto:

      Settimana scorsa prima dell’altra amichevole ho visto sia ghiraldini che wosavai fare allenamento con altri come van zyl e barbieri che ieri hanno giocato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...