Martin Johnson, o lo staff o la panca!

Quattro anni di risultati scarsi e di gioco spesso al limite dell’inguardabile (vi ricordate l’Inghilterra vista al Flaminio nel  2010?). Un Sei Nazioni vinto bene – ma non benissimo – e un Mondiale da dimenticare. Eppure Martin Johnson potrebbe rimanere ct della nazionale inglese. Perché blindato da un contratto di ferro? No, scade a fine anno. Ma è la federazione che lo vuole ancora responsabile della panchina di Sua Maestà. Certo, tutto ha un prezzo, e per Martin questo costo è fatto di nomi e cognomi:  Dave Alred, Mike Ford, John Wells, Graham Rowntree e Brian Smith. Ovvero il suo staff. La RFU vuole completamente rivoluzionare il gruppo di assistenti di cui Johnson si è circondato. Un gruppo troppo Leicester-centrico, cosa che avrebbe creato spaccature anche all’interno della squadra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.