Giorno: 3 febbraio 2017

Sei Nazioni U20: azzurrini grintosi ma battuti (5-27). La recensione di Italia-Galles

galles-italia-2016

ph. Fotosportit/FIR

Due anni fa allo stadio Quercia di Rovereto finì 21-23 per i gallesi, nella scorsa edizione del torneo di categoria gli azzurrini vennero invece piegati 35 a 6 a Colwyn Bay. Non piove ma il terreno è pesante.
Azzurrini che nel primo tempo giocano con una difesa molto aggressiva, impediscono agli avversari di sviluppare un gioco arioso e sono sempre pronti a ripartire. Soffrono ma in balia degli avversari non ci vanno quasi mai. Una squadra molto brava a distruggere ma meno a finalizzare, che gioca di rimessa e che staziona un po’ troppo nella sua metà campo. A limitare le non già molte puntate offensive anche qualche errore e qualche fallo di troppo. Comunque ottimo primo tempo dei ragazzi di Troncon e Orlandi nonostante si vada al riposo sul 10 a 5 per gli ospiti, che sono un po’ più cinici e organizzati. Una squadra, quella gallese, che non fa strabuzzare gli occhi ma che può contare su un numero di opzioni maggiore rispetto alla nostra.

Il secondo tempo, giocato sotto una pioggia battente, ha un andazzo che non è molto diverso dai primi 40 minuti ma un cartellino giallo ci lascia in 14 e i gallesi ne approfittano subito per marcare prima una punizione e poi una meta (bellissima, in acrobazia di Conbeer). L’Italia si disunisce un po’ e di fatto la gara finisce qui.
Azzurrini promossi? No, la strada da fare è ancora lunga ma stasera a Legnano si sono visti dei segnali confortanti e positivi, con un po’ di sbavature in meno non sarebbe stato del tutto impossibile giocarsela fino alla fine con questo Galles. Non facile ma di sicuro non impossibile. Finisce 5-27, risultato un po’ troppo penalizzante per quello visto in campo. Peccato, tra una settimana contro l’Irlanda vedremo se riusciremo a confermare i progressi che comunque si sono visti.

Italia: Cioffi, Bronzini, Vaccari, Zanon, D’Onofrio, Rizzi, Trussardi, Rimpelli, Ceciliani, Riccioni, Baldino, Iachizzi, Bianchi, Masselli, Licata
Riserve: Rollero, Fischetti, Zilocchio, Venditti, Casolari, Fusco, Biondelli, Dal Zilio
Mete: Baldino (15′)
Conversioni:
Punizioni:

Galles: Talbot-Davies, Rosser, Nicholas, K Williams, Conbeer, B Jones, Blacker, Carre, Shipp, Assiratti, Dombrandt, M Williams, Sieniawski, W Jones, Morris
Riserve: Tarrant, Thomas, Coleman, Pope, Ward, Smith, P Jones, Lewis
Mete: Morris (21′), Conbeer (56′), K Williams (80′)
Conversioni: B Jones (22′, 57′, 80′)
Punizioni: B Jones (33′, 53′)

Annunci

Sei Nazioni U20: si parte stasera con Italia-Galles (in diretta streaming!)

italia-u20

ph. Fotosportit/FIR

Un anno fa il Galles chiudeva il Sei Nazioni U20 con il primo Grande Slam di categoria della sua storia. Stasera alle 19 il Galles scende in campo a Legnano allo Stadio “Giovanni Mari” contro gli azzurri del duo Orlandi-Troncon su un campo reso pesante dalla pioggia degli ultimi giorni (prevista acqua anche durante la partita) per la prima partita dell’edizione 2017.
Gara difficilissima ma dalla quale ci si aspetta un qualche segnale di inversione della rotta rispetto a quanto avvenuto finora da parte dei nostri ragazzi. Queste le parole di Marco Riccioni, capitano azzurro e uno dei nostri migliori prospetti: “Sarà un torneo duro. Abbiamo una rosa competitiva formata da un mix di ragazzi reduci dallo scorso mondiale in Inghilterra e un gruppo di giovani promettenti provenienti dall’U18. Il Galles è una squadra ostica da affrontare e sarà un bel banco di prova per noi.
Il vostro prode blogger doveva essere presente sugli spalti ma un malefico virus lo costringe a rimanere al caldo e all’asciutto. Che volete, si invecchia. Male. Complice anche la mancata copertura televisiva del torneo quindi stasera dovrete accontentarvi del risultato, nessuna recensione della gara. Sì, perché farò recensioni, non cronache.

UPDATE ore 11.12: la FIR fa sapere che “L’incontro, il cui calcio d’inizio è fissato alle ore 19, sarà disponibile gratuitamente in diretta streaming in Italia sulla piattaforma The Rugby Channel (www.therugbychannel.it).

Italia: Cioffi, Bronzini, Vaccari, Zanon, D’Onofrio, Rizzi, Trussardi, Rimpelli, Ceciliani, Riccioni, Baldino, Iachizzi, Bianchi, Masselli, Licata
Riserve: Rollero, Fischetti, Zilocchio, Venditti, Casolari, Fusco, Biondelli, Dal Zilio

Galles: Talbot-Davies, Rosser, Nicholas, K Williams, Conbeer, B Jones, Blacker, Carre, Shipp, Assiratti, Dombrandt, M Williams, Sieniawski, W Jones, Morris
Riserve: Tarrant, Thomas, Coleman, Pope, Ward, Smith, P Jones, Lewis

Tre blogger, qualche birra e una palla ovale: benvenuti dai The Friends of rugby

Rubarsi visibilità e click, succede spesso tra giornalisti di testate diversi. Se poi il piatto non è di quelli poi così abbondanti come nell’Ovalia italiana… Però io, Marco Turchetto e Duccio Fumero siamo amici e ci frequentiamo ormai da anni. Serate tranquille, pinte di birra, qualche chiacchiera. Rugby? Certo, anche quello, ma non solo. Comunque se metti a un tavolo assieme tre simili soggetti qualcosa alla fine accade. Per esempio che Il Grillotalpa, Rugby 1823 e RugbytoItaly si mettano a discorrere di Sei Nazioni. In maniera amena, s’intende, ma dicendo comunque delle cose. Credo.
Queste serate saranno replicate ogni tot, ovviamente al The Friends Pub di Milano (in viale Monte Santo). Eccovi la prima…