Sei Nazioni U20: Italia battuta dall’Irlanda (27-8), ma gli azzurrini si fanno rispettare

dall’ufficio stampa FIR

L’Italia U20 paga l’indisciplina e due cartellini gialli nel primo tempo, uscendo sconfitta 27-8 dal Dubarry Park di Athlone nella terza giornata del 6 Nazioni di categoria. Gli Azzurrini di Craig Green partono forte, mettendo pressione sul XV in verde nei primi dieci minuti e passando in vantaggio al sesto minuto con un piazzato di Della Rossa. L’Irlanda inizia però a premere sull’acceleratore ed all’undicesimo un fallo su punto d’incontro permette all’apertura dei padroni di casa, Jackson, di firmare il pareggio.

E’ l’Irlanda a tenere possesso palla e di territorio nella fase centrale del primo tempo, costringendo per lunghi tratti l’Italia nella propria metà campo: al 20’ il pilone Brandolini viene ammonito per gioco da terra, lasciando l’Italia in inferiorità numerica. Dal fallo che costa l’allontanamento di Brandolini scaturisce il piazzato del vantaggio irlandese, con Jackson ancora preciso.
E’ sempre l’apertura in verde a capitalizzare i falli italiani al trentaduesimo ed al quarantesimo, mandando le squadre a riposo sul 12-3 e con l’Italia ancora con un uomo in meno per un giallo comminato, questa volta, al seconda linea Ferro. Inizia la ripresa e l’Italia perde l’apertura, con Della Rossa che resta a terra dopo un violento scontro di gioco lasciando il campo in barella, sostituito da Apperley. All’ottavo ancora il piede di Jackson consente all’Irlanda di allungare ancora, 15-3, ma è soprattutto l’inerzia del match ad essere dalla parte della squadra di casa, con gli Azzurrini che faticano a lasciare la propria metà campo e commettono qualche in avanti di troppo.

Al ventritreesimo la partita sembra potersi riaprire: Apperley contrattacca dai ventidue, muove la palla al largo e l’ovale arriva a Morsellino che si invola lungo la linea di out volando in meta. Odiete non trasforma e lo score è sul 15-8. Quattro minuti e l’Irlanda chiude il match con una meta del seconda linea Henderson e, nel finale, una bella manovra al largo lancia oltre la linea l’estremo Layden. Jackson da posizione defilata non fallisce, fissando il risultato sul 27-8 finale.

Athlone, Dubarry Park – venerdì 24 febbraio

6 Nazioni U20, III giornata

Irlanda v Italia 27-8

Marcatori: p.t. 6’ cp. Della Rossa (0-3); 11’ cp. Jackson (3-3); 21’ cp. Jackson (6-3); 32’ cp. Jackson (9-3); 40’ cp. Jackson (12-3); s.t. 8’ cp. Jackson (15-3); 23’ m. Morsellino (15-8); 27’ m. Henderson (20-8); 37’ m. Layden tr. Jackson (27-8)

Irlanda: Layden; Finn, Farrell C., Hanrahan, Horan; Jackson, Marmion (16’ st. McGrath); Conan, Gilsenan, Coghlan (2’ st. Conneelly); Henderson, Beirne; Reilly, Scannell (7’ st. Rael), McCall

all. Ruddock

Italia: Odiete; Esposito, Campagnaro, Bettin, Morsellino; Della Rossa (2’ st. Apperley), Calabrese; Zdrilich, Conforti, Marazzi (23’-32’ pt. Ceccarelli); Ferro, Mammana; Brandolini (13’ st. Ceccarelli), Maistri, Drissi (32’ st. Scarsini)

all. Green

arb. Rudkin (Scozia)

Note: 20’ pt. giallo Brandolini (Italia); 39’ giallo Ferro (Italia)

Informazioni su questi ad
Questa voce è stata pubblicata in Under 20. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Sei Nazioni U20: Italia battuta dall’Irlanda (27-8), ma gli azzurrini si fanno rispettare

  1. aristofane ha detto:

    Condizionata dall’arbitro più che dalla disiplina italiana…

  2. Manu ha detto:

    Qualsiasi commento su questa partita non ha senso di fronte a questo vergognoso arbitraggio. Non c’è altro da dire.

  3. giorgio ha detto:

    D’accordo…arbitro inadeguato in parecchie occasioni, però l’ analisi della partita mostra che a fronte di una bella difesa italiana,in avanzamento,ed a un discreto coeficiente di placaggi,non va dimenticata la gran quantità di in-avanti dovuti alle mani di m…a dei nostri ragazzi.
    Credo sia stata la più grave lacuna della squadra. Nel rivedere la partita ci si rende conto delle varie occasioni perse, e non tanto per il pallone scivoloso quanto per guardare il compagno invece di guardare il pallone.
    E’ una delle prime cose che ti insegnano : inutile guardare avanti se non sei prima sicuro del presente e cioè di avere sicuro il pallone tra le mani.
    Nei punti d’ incontro si poteva evitare qualche calcio,ma…sono ragazzi e si spera impareranno !
    E’ un bel gruppo e farà strada. Auguri a Della Rossa .

  4. icittadiniprimaditutto ha detto:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...